“Ciao Nicoletta, hai donato un grande esempio da ricordare”

StatoQuotidiano.it, 06 gennaio 2022.  Questa mattina, una giovane infermiera in servizio presso la Postazione 118 di Cerignola, Nicoletta Selvaggio, ha perso la vita in un incidente stradale mentre si recava a lavoro.

La Direzione Generale della ASL Foggia, anche a nome di tutta l’Azienda, esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia e ai colleghi per la grave e improvvisa perdita.

Nicoletta Selvaggio aveva 24 anni. Originaria di Trani, era dipendente della ASL Foggia dal 2020 ed aveva firmato da poco il rinnovo del contratto per il terzo anno.

L’Azienda ricorda Nicoletta come una giovane piena di entusiasmo; una persona onesta e perbene; una grande professionista, sempre disponibile, pronta e attenta.

“Io non ho conosciuto Nicole personalmente – dichiara il Direttore Generale Vito Piazzolla – ma solo attraverso le narrazioni di chi ha lavorato con lei.

Questa tragedia colpisce tutti noi e ci lascia storditi. Oggi la Puglia ha perso una giovane figlia e una grande lavoratrice. A Nicole va il nostro grazie per il lavoro che ha prestato in questi ultimi, difficili anni, con l’entusiasmo della sua giovane età e con la passione che il suo mestiere richiede.

Nicole – conclude Piazzolla – era una infermiera capace e apprezzata per l’alto senso di responsabilità con cui ogni giorno affrontava gli impegni lavorativi. Particolarmente integrata nel team con cui lavorava, lascia un vuoto incolmabile tra i suoi colleghi. A noi tutti, dona un grande esempio da ricordare”.

MARA MONOPOLI

Oggi la Capitanata piange due giovani protagoniste: la prima è stata una grande artista, la soprano Mara Monopoli. La seconda è una giovane infermiera del 118, Nicole Selvaggio, che si stava recando a lavorare all’ospedale Tatarella, dove era di stanza.

Sono molto amareggiato.

Monopoli ha portato il nome di Cerignola e della nostra terra in tutto lo Stivale: grazie a Mara si parlava di Cerignola in maniera positiva, fuori da ogni stupido stereotipo che non identifica, come invece meriterebbe, una città dal grande valore.

Nicole è una dei tanti eroi che soprattutto in questo periodo stanno dando tutti se stessi alla società, con orari e turni massacranti, aggravati dall’emergenza Covid.

Alle famiglie di Mara e Nicole, a Cerignola ed alla Capitanata giunga il mio cordoglio”. Giorgio Lovecchio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

“Bukowski. A night with Hank” apre rassegna compagnie locali al Giordano

Foggia. Sarà “Bukowski. A night with Hank” ad aprire domenica prossima 25 febbraio ‘La Scena foggiana al Teatro Giordano’, il primo dei cinque appuntamenti riservati...

Xylella, ritrovati 6 alberi di mandorlo infetti in agro di Triggiano

Bari. I controlli effettuati dall'Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia sugli insetti vettori della Xylella fastidiosa hanno portato all'individuazione nell'agro di Triggiano in provincia di...

Turismo. BUYPUGLIA e BTM ITALIA per buyers esteri, formazione e crescita professionale

Per continuare a crescere e a consolidarsi, l'industria turistica pugliese punta tutto sulla crescita della filiera turistica imprenditoriale e dell'accoglienza attraverso il networking, il...

Giustina Rocca. Così sarà celebrata la prima avvocata della storia, antesignana della parità di genere

Giustina Rocca è considerata la prima avvocata della storia grazie a un lodo arbitrale reso l'8 aprile 1500 nell'ambito di una controversia che era...

Condizione femminile nel passato e nel mondo contemporaneo, speciale Arte.tv

Scienziate, artiste, operaie, madri. A più di un secolo dall'istituzione della giornata a loro dedicata, le donne sono ancora costrette a scontrarsi con diversi...