“Il monaco che vendette la sua Ferrari”, di Robin S. Sharma

Stato Donna, 06 gennaio 2022. Motivatori, mental coach e alcuni psicologi consigliano “Il monaco che vendette la sua Ferrari” di Robin S. Sharma per la crescita personale fra i molti proposti dalla libreria mondiale affinché tecniche millenarie a noi ancora sconosciute, ma diffusissime in Asia, tra i monaci e tra coloro che intraprendono la via dell’illuminazione e della leadership, sono soliti praticare per cambiare radicalmente la propria vita o anche solo per migliorarla.

Le frasi di Robin S.Sharma (uno dei più esperti in leadership, sviluppo personale e gestione della vita), sono scopiazzate e incollate sulla rete a casaccio, ne ammiri le verità ma ne dimentichi il contenuto e il significato dopo pochi secondi se non sedimentate.

Per avere cambiamenti reali nella propria vita, l’autore propone 10 rituali che sono alla base del cambiamento, avvenuto dopo il suo cammino, in un viaggio sull’Himalaya, intrapreso dopo un attacco di cuore dovuto alla sua vita frenetica di avvocato. Ne citerò solo due: Rituale del Risveglio Mattutino: svegliati e inizia la giornata nel migliore dei modi. Quello che fai nei primi 10 minuti condiziona notevolmente il resto della tua giornata. Alzarsi prestissimo al mattino sembra la scoperta dell’acqua calda, ma quando il tempo non basta per i numerosi impegni giornalieri, alzarsi prestissimo e prendersi del tempo per sé stessi, per il proprio corpo e la propria mente, diventa un’abitudine rigenerante.

L’osservazione di se stessi, attraverso il respiro calmo, nel silenzio mattutino, porta la mente ad essere lucida e centrata. Tutto a vantaggio di una nuova giornata da affrontare, oltre che ossigenare il cervello determina capacità intuitive e rinnovamento cellulare.
Rituale del Silenzio: ogni giorno ritagliati almeno 15 minuti di tranquillità, lasciandoti avvolgere da solitudine e silenzio. Nel silenzio il corpo ritrova se stesso. Da 15 minuti si può passare a 30 o 40 minuti ogni giorno. Anche la salute ti ringrazierà.

Riporterò alcune delle frasi scritte accompagnate da considerazioni utili per valutare la mia proposta di lettura. “Lo scopo della vita è una vita che abbia scopo.” Avere obiettivi nella propria vita significa dare uno scopo alla propria esistenza. Senza, non sapremo mai dove andare, come salire su un taxi e non dichiarare la destinazione. Gireremo a vuoto.
“Siamo abituati a pensare che meno uno lavora, più è felice. Invece la fonte della vera felicità è racchiusa in una sola parola: realizzazione. Una felicità non effimera la consegui lavorando con costanza per raggiungere i tuoi obiettivi e avanzando fiduciosamente in direzione dello scopo.”

Fermati un momento a riflettere se la vita che vuoi è davvero quella che conduci. Se il sogno di quando eri ragazzo/a si sia realizzato o se stai facendo qualcosa ripetutamente, invecchiando in qualcosa che in realtà non ami affatto.

“Se curi la tua mente, se la nutri e la coltivi come un giardino fertile e ricco, vedrai che fiorirà più di quanto non ti immagini. Ma se lascerai attecchire le erbacce, non riuscirai mai a raggiungere quel senso di pace e di profonda armonia interiore che vai cercando.”
Un invito a cercare un nutrimento per la propria anima, per la propria interiorità. La mente è una fonte illuminante e andrebbe curata prima di tutto il resto del corpo. È il vero motore che guida il corpo. Scoprirai miracoli che riesce a fare la mente, persino guarire il dolore fisico. Nutrirla in modo sano è il primo passo per avere un corpo altrettanto sano. Cercare intrattenimenti passivi come TV, cellulari, Social non è sano nutrimento per la mente inondata di esteriorità. Spegnere il cellulare e leggere un buon libro, passare del tempo con i figli a giocare, fare sport o solo una passeggiata nella natura per rigenerare corpo e mente. Non è difficile.

“Ci sono tre specchi che compongono l’immagine riflessa di una persona; il primo è come vedi te stesso, il secondo è come ti vedono gli altri, e il terzo riflette la verità.”
Se cominci a capire come ti vedono gli altri, potresti scoprire che non è come ti vedi tu. Quando l’immagine dei tre specchi coincide e riflette la stessa cosa, significa che sei una persona autentica, integra, fedele a te stessa perché rifletti quello che hai dentro.
“L’unico modo per migliorare domani è sapere dove hai sbagliato oggi.”

Avere la consapevolezza dei propri sbagli è un passo verso la crescita di sé stessi perché significa non rifarli domani. Solo una persona attenta e introspettiva sa cogliere gli errori e trasformarli in trampolini di lancio.

Dire che non hai tempo per migliorare i tuoi pensieri e la tua vita è come dire che non hai tempo per fermarti a far benzina perché sei troppo impegnato a guidare. Alla fine sarai comunque costretto a fermarti.”

Correre continuamente nella società di oggi ci ha fatto diventare iperattivi. Fermarsi per ricaricarsi è necessario. La meditazione è uno dei suggerimenti che ormai moltissimi grandi personaggi della musica, dello sport e dello spettacolo utilizzano per ricaricare le loro pile affinché possano affrontare il notevole stress quotidian e migliorare le loro prestazioni lavorative e mantenere il radicamento e la centratura.

“Ci sono uomini che sanno trarre insegnamento dagli errori degli altri. Questi sono i saggi. Altri invece pensano che si impari solo con l’esperienza personale, e finiranno per sopportare dolori e angosce inutili.”

Abbiamo a disposizione l’esperienza come insegnamento, perché fare errori che già altri hanno fatto? Evitiamoli con un bel “imparo” dagli errori altrui e ci risparmieremo inutili sofferenze.

A cura di Papagna Sefora, Manfredonia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

ULTRAMINIMAL. Così Alessandra Celletti festeggia Satie

Roma. Alessandra Celletti torna al Teatro "Miela" per omaggiare Erik Satie portando per la prima volta dal vivo il suo nuovo album ULTRAMINIMAL. L'artista romana...

“Delay”, il nuovo singolo di Carla Schiavano in collaborazione con Katia De Lorenzis

Lecce, Italia – Oggi 13 Maggio 2024, il panorama musicale accoglie un nuovo e avvincente Inedito firmato Carla Schiavano, talentuosa cantautrice salentina. Il singolo,...

Bellissima. A Sveva Alviti le serate di apertura e chiusura di Venezia 81

Sveva Alviti aprirà l’81. Mostra nella serata di mercoledì 28 agosto 2024, sul palco della Sala Grande (Palazzo del Cinema al Lido) in occasione...

Festa a Foggia per il “Welcome day per gli specializzandi di Area medica dell’Università”

Foggia, 6 maggio 2024. Si è svolta questa mattina presso l'Aula Turtur del Policlinico Riuniti la prima edizione del Welcome day dedicato agli specializzandi di...

L’infinito fra le nuvole, primo singolo dell’artista Valentina Mazza, “Musa”

L'infinito fra le nuvole, il primo singolo dell'artista Valentina Mazza, in arte Musa, è un brano pop da lei scritto e composto, dedicato all'uomo più importante della...