Grande successo all’anteprima di “Lola Blue” della regista Eleonora Grilli al Bifest 2024

Bari. Il film “Lola Blue”, diretto dalla talentuosa regista Eleonora Grilli, è stato proiettato in anteprima durante il Bifest di Bari.

L’evento si è svolto presso il Teatro Piccinni, dove è stata anche presentata la pellicola alla presenza della regista, della protagonista Cinzia Cordella, di Errico Liguori e di Alessio Sica. Il pubblico numeroso ha tributato due lunghi applausi al termine della visione, dimostrando così il proprio apprezzamento.

La seconda proiezione si è tenuta il giorno successivo, venerdì 22 marzo, ancora al Teatro Piccinni.

Nella stessa giornata, al Teatro Margherita, è stata organizzata la conferenza stampa.

Il film era stato selezionato per partecipare alla sezione competitiva “ItaliaFilmFest 2024/Nuovo Cinema Italiano” del Bif&st (Bari International Film&TV Festival). La distribuzione internazionale del lungometraggio è stata curata dalla P1 Productions srl, in collaborazione con Brilliant Media, rappresentata da Marc Bikindou e Vanessa Bikindou in qualità di executive producer. A supervisionare gli aspetti finanziari e organizzativi del progetto è stata invece Sonia Giacometti, Project e Financial Manager.

Si ricorda che il Bifest, posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è andato in scena dal 16 al 23 marzo 2024, dedicato esclusivamente ai film italiani, in anteprima mondiale, internazionale o nazionale. Una giuria del pubblico, composta da ventiquattro spettatori selezionati e presieduta da una personalità illustre del mondo del cinema, ha avuto il compito di valutare i film e di attribuire i vari riconoscimenti.

L’opera cinematografica si svolge seguendo il percorso esistenziale e artistico di Lola Blue, protagonista in cerca del proprio destino nel mondo. Lola è una comica ambiziosa, che si imbatte tuttavia in numerosi ostacoli a causa della sua misantropia e del suo spirito inquieto. Il crescente disagio interiore la conduce ad intraprendere un percorso riabilitativo all’interno di un casale alle porte di Orvieto, lontano dalla sua città natale, Napoli. Si trova quindi a partecipare ad una terapia di gruppo, in occasione di un ritiro olistico, un’esperienza che la costringe ad affrontare in modo traumatico il suo passato tormentato.

Il nucleo tematico del film si incentra su due concetti fondamentali: la solitudine e l’integrazione.

Alcuni personaggi, come Lola, trovano rifugio nella loro solitudine, ignorando il vuoto che li circonda. Tuttavia, l’autentico antidoto per l’anima risiede nell’integrazione e nella condivisione, non nelle illusioni dell’ego. Questa verità esistenziale costituisce il pilastro su cui si basa la narrazione di Grilli.

L’attrice protagonista, Cinzia Cordella, ha partecipato a diverse produzioni di rilievo, tra cui spettacoli teatrali come “Matrioska”, diretto da lei stessa e da Gabriele Guerra, vincitore del Premio Alessandro Fersen Innovazione e Ricerca e del Premio Miglior Attrice al Roma Fringe Festival 2023. Inoltre, ha preso parte al cast di ‘Dignità Autonome di Prostituzione’, diretto da Luciano Melchionna, e ha recitato in ‘Quella visita inaspettata’, di Paolo Caiazzo, che ha debuttato con successo al Teatro Augusteo di Napoli nel febbraio 2024.

In “Lola Blue” è accompagnata da un valente gruppo di attori: Errico Liguori, coprotagonista nel ruolo di Ravi, Alessio Sica come Karl, Ornella Varchetta nei panni di Cecilia, Monica Carpanese interpreta Emma, Alfie Nze è Leon, Syama Ryaner è Debbie, Salvatore Catanese è Giulio, mentre Chiara Barassi interpreta il personaggio di una ragazza del Comedy Club. Inoltre, il film ha potuto contare anche sulla presenza di due prestigiosi cameo: quello di Kaspar Capparoni e di Gianfranco Gallo.

Alcuni attori saranno presenti alla presentazione dell’opera e alla proiezione in anteprima al Bifest.

“Dopo aver ottenuto la laurea ho trascorso due anni negli Stati Uniti, durante i quali ho concepito l’idea di realizzare questo film, concentrando la mia attenzione principalmente sulla figura dello stand-up comedian. “Lola Blue” è il mio primo film, dove ho curato anche la sceneggiatura.

L’opera si focalizza sui processi creativi e sulle loro dinamiche turbolente, soffermandosi soprattutto sulla dimensione artistica femminile. In “LOLA BLUE”, il tema della salute mentale, in particolare della depressione è affrontato con delicatezza – un approccio sottile, umano, perché volevo evitare di cadere nelle trappole della stigmatizzazione.

In un’epoca in cui la pressione di essere sempre “connessi” e performanti, specialmente in un mondo che corre a una velocità vertiginosa, può aggravare i sentimenti di isolamento e inadeguatezza, “Lola Blue” riconoscere e accettare il proprio malessere come parte del viaggio umano.

Non vi è vergogna nel sentirsi persi, nel cercare aiuto o nel voler fermare il mondo per un momento per ritrovare se stessi. Ho voluto raffigurare in modo oggettivo il tormento artistico di un’artista donna, mettendo in evidenza anche lo stress costante vissuto da parte di chi opera nell’arte, lottando per mantenere la propria autenticità e facendo emergere anche il concetto che la forza risiede nell’essere vulnerabili e nell’aprirsi agli altri” – E’ quanto dichiarato dalla regista Eleonora Grilli.

https://youtu.be/HrX6Yant5yU

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

La Norma di Bellini inaugura il 50° Festival della Valle d’Itria. Tutti gli ospiti

Si inaugura mercoledì 17 luglio a Palazzo Ducale di Martina Franca (ore 21) con la Norma di Vincenzo Bellini la 50ª edizione del Festival...

Allarme forfora? Cos’è, come combatterla e quali fattori incidono

Chiunque almeno una volta ha dovuto fare i conti con uno degli inestetismi tra i più fastidiosi che si possano presentare: la forfora. Parliamo...

Stornarella, Debora Ciocia: “Nella meccanica di precisione una donna può. Sono le competenze a fare la differenza”

Statoquotidiano.it, 06 giugno 2024. - Da Stornarella un’imprenditrice italiana con un’attività specializzata in un ambito considerato insolito per una donna, la meccanica di precisione. Giovane,...

Tiziana Caposena sul podio più alto del Titanum Classic di Lucera

C'è un'altra atleta sanseverese che ha meritatamente conquistato un alloro nella manifestazione denominata Titanum Classic che si è tenuta a Lucera nei giorni scorsi....

MolFest: oltre 70.000 presenze a Molfetta. “Entusiasmo alle stelle per il Festival POP”

Si è conclusa domenica 30 giugno la prima edizione di MolFest, il festival della cultura POP a ingresso gratuito che ha animato le vie del centro storico...