“Spettacolo”. La ceramica internazionale sceglie la Puglia

Arriva in Puglia, dal 6 al 9 marzo, il secondo Congresso internazionale della ceramica. Da Lecce, a Grottaglie, a Cutrofiano, il congresso metterà a confronto esperti ed ospiti internazionali sul tema della ceramica, declinato nei diversi aspetti della sua produzione: dall’arte e artigianato, dalla tradizione all’innovazione tecnologica, alla formazione, ai rapporti tra creazione ceramica e ambiente.

Il congresso coinvolge Italia, Spagna e Portogallo dando corso alle finalità del protocollo generale sottoscritto lo scorso anno tra Italia e Spagna, che quest’anno si è ampliato al Portogallo; l’evento coinvolge anche le Città della Ceramica, fra le quali le pugliesi Grottaglie, Laterza, Rutigliano, Cutrofiano, San Pietro in Lama e Terlizzi, che, tra l’altro, hanno dato vita al brand Pop “Pottery of Puglia”, presentato recentemente alla Bit Borsa internazionale del turismo di Milano.

Il secondo Congresso Internazionale della Ceramica è organizzato da Confartigianato Imprese con il Comune di Grottaglie e promosso dalla Regione Puglia – Assessorato Sviluppo Economico, in collaborazione con Unioncamere, Camera di commercio di Lecce, AiCC Associazione italiana Città della ceramica, APTCVC Associação Portuguesa de Cidades e Vilas de Cerâmica, AeCC Asociación Española de Ciudades de la Cerámica, Junta de Andalucia.

La prima edizione, nello scorso anno, si è svolta a Siviglia; quest’anno l’evento internazionale si sposta in Italia e, come sede, ha scelto la Puglia, rappresentativa con le sue realtà ceramiche di un importante segmento del comparto.

Il programma si avvierà mercoledì 6 marzo, alle ore 18, a Lecce, con l’accoglienza degli ospiti internazionali a Palazzo dei Celestini e, alle 19, uno spettacolo e una cena tipicamente salentina. Il 7 marzo, alle ore 9, la giornata proseguirà con visite ad aziende e luoghi d’interesse a Lecce e poi con il trasferimento a Grottaglie. Nel pomeriggio, dalle 15, sono previste le visite alle botteghe e aziende del Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie e in alcuni luoghi rappresentativi; seguirà un benvenuto al Castello episcopio.

È l’8 marzo la giornata dedicata all’approfondimento e al confronto tra esperti internazionali. Si svolgerà dalle ore 9 nell’Antico convento dei Cappuccini di Grottaglie (Taranto). In apertura, sono previsti i saluti istituzionali del sindaco di Grottaglie Cirò D’Alò, di Alessandro Delli Noci, assessore allo Sviluppo Economico Regione Puglia, di Marco Granelli, presidente Confartigianato Imprese, di Francesco Sgherza presidente di Confartigianato Imprese Puglia, Mario Vadrucci, presidente Camera di Commercio di Lecce, di Antonio Colì, presidente Confartigianato Imprese Artistico e di Juan Manuel Anguas Hernandez, direttore Escuela de Formación de Artesanos de Gelves.

Alle ore 9.50 la prima relazione verterà su “Ceramica ad alta vocazione artigiana: alcune evidenze”, a cura di Enrico Quintavalle, responsabile Ufficio Studi Confartigianato Imprese.

Alle ore 10 si parlerà di “Innovazione e Percorsi Tecnologici”, con gli interventi di Alessandro Delli Noci, assessore Sviluppo Economico Regione Puglia; Antonio Licciulli, Professore ordinario di Scienza e tecnologia dei materiali e Ceramics materials dell’Università del Salento; Pedro Miguel Guerrero Serrano, director de innovación e investigación Todobarro Soluciones SL; Paolo Manfredi, consulente per la trasformazione digitale di Confartigianato Imprese.

Alle ore 11.30, si terrà la presentazione del “Premio maestri d’eccellenza” di Confartigianato, LVMH, Loro Piana, CNMI. Interviene Erika de Guttry, Italian and international development manager LVMH

Alle ore 11.45 “L’ambiente ed il ciclo virtuoso della ceramica”, con gli interventi di Domenico Sturabotti, direttore generale Symbola, Olivia Bitossi, general sales manager Colorobbia Italia SpA, Antonio Jesus Ortiz Ruiz, director general (Ceo) Cerámicas Anoru e Daniele Gizzi, presidente Albo Nazionale dei Gestori Ambientali, Umberto Antonio Castellano, segretario Confartigianato imprese Puglia.

Dalle ore 14.30 si parlerà de “La formazione: strumento per la creazione di valore”, con gli interventi di Stefania Galante, docente di design dell’Accademia Belle Arti Lecce, Rosanna Petruzzi, dirigente scolastico liceo artistico Vincenzo Calò di Grottaglie, Juan Manuel Anguas Hernandez, direttore Escuela de Formación de Artesanos de Gelves ed Ettore Bambi, responsabile progetti di innovazione e formazione Confartigianato Imprese Lecce; alle ore 16, ci sarà la conclusione dei lavori di Antonio Colì, presidente Confartigianato Imprese Artistico. Gli ospiti ceneranno nel Quartiere delle Ceramiche.

Il Congresso si chiuderà sabato 9 marzo all’Innovation Hub di Cutrofiano, con il workshop “Le nuove frontiere tecnologiche della ceramica” e una dimostrazione di lavorazioni con stampa 3D, scansione digitale 3D, tecnologia laser, stampa digitale e realtà aumentata.

L’organizzazione del Congresso, per la parte che riguarda Grottaglie, è stata coordinata dal punto di vista operativo dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Ciro d’Alò, assessorato alle attività produttive (assessore Maria Anastasia).

Il secondo Congresso internazionale della Ceramica dà seguito all’intesa del Protocollo generale Italia-Spagna sulla Ceramica, siglato tra Confartigianato Imprese e dalla Scuola di Formazione Artigianale Gelves a Siviglia.

I lavori si inseriscono in un più ampio calendario di attività dedicato alla valorizzazione e promozione della ceramica artistica italiana, spagnola e – da quest’anno – anche portoghese. Nelle giornate immediatamente precedenti e contestualmente al Congresso si terranno, infatti, incontri B2B con buyers individuati da ICE Agenzia e ospitati dalla Camera di Commercio di Lecce, visite alle aziende della ceramica pugliesi e una mostra delle produzioni artistiche italiane, spagnole e portoghesi.

L’area espositiva sarà allestita presso l’Antico Convento dei Cappuccini di Grottaglie e raccoglierà il meglio delle produzioni provenienti da tutte le regioni d’Italia, Spagna e Portogallo. L’obiettivo finale del congresso è adottare le misure necessarie per trasferire le buone pratiche al settore dell’artigianato, come la creazione di reti tra gli imprenditori e le istituzioni, la diffusione e la comunicazione in ambito nazionale e internazionale del settore della ceramica, individuare nuove modalità di commercializzazione, rilanciare l’eccellenza dell’artigianato e la salvaguardia del patrimonio delle tradizioni locali, con un occhio alle prospettive del mercato e a possibili e innovativi sviluppi del settore. La collaborazione sarà estesa in futuro ad altri paesi europei che vantano una cultura artigianale e una profonda tradizione della ceramica, per creare una rete europea di rappresentanza della ceramica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Donne sul lavoro: quali sono le ultime novità?

Le donne sul lavoro stanno affrontando un periodo di cambiamenti significativi e nuove opportunità. Con l'evoluzione del panorama lavorativo e delle politiche aziendali, sempre...

Stati generali del Cinema: in arrivo un Manifesto per migliorare il sistema audiovisivo italiano

Si sono conclusi al Castello Maniace di Siracusa, sull'isola di Ortigia, gli “Stati generali del Cinema”: tre giorni di dibattiti, talk e tavole rotonde, con oltre...

“Voce al bene”. Roberta Giallo feat. Samuele Bersani

VOCE AL BENE è il nuovo singolo di Roberta Giallo in duetto con Samuele Bersani, un brano senza tempo, onirico-mitologico. Racconta la storia miracolosa di una nave senza...

Il cuneese Faber Moreira lancia la sfida alla maratona dj più lunga al mondo

Tra il 15 e il 26 maggio Saluzzo ospiterà una prova epica: 240 ore di maratona dj set per entrare nel Guinness dei primati.  A lanciare quella che...

2014-2024, l’Ospedale della Murgia compie dieci anni: un presidio diventato “grande” con il territorio

Un decennio segnato dal progressivo aumento della capacità di garantire assistenza sanitaria ai cittadini: 16 reparti di degenza, 234 posti letto (+67%), 7.200 ricoveri...