La Mandwinery torna da Benevento coi 3 punti, bene la prima fuori della Pallavolo Cerignola

Prima trasferta per la Pallavolo Cerignola, avversaria la Volare Benevento, e primi 3 punti esterni con una ottima prestazione di tutto il roster fucsia, entrato in campo nella sua totalità.

Il tifo a seguito delle pantere era una riproduzione in piccolo di quello del PalaDileo, colorato e altrettanto rumoroso, tanto da trasformare la palestra beneventana in una cassa di risonanza fucsia.

Partono bene le ragazze di mister Sgarbi, mettendo subito le cose in chiaro, con rabbia e voglia di portare a casa la vittoria. Primo punto messo a terra dalla centrale Colucci, poi ampi margini di distacco (2-9/3-13/10/20), fino al 14-25 finale, ottenuto grazie alle irrefrenabili bocche di fuoco offensive, con Gervasi, Martinelli e sopratutto Simeone, sugli scudi.

Anche nel secondo, è partenza sprint per le fucsia, subito avanti sullo 0-4, poi addirittura sull’1-10, grazie a 3 ace di una Martinelli implacabile dai 9 metri. Nonostante qualche calo di tensione, giustificato dal margine creato, dopo il 6-17 entrano in campo pure le giovani laterali Napolitano e Pucci, con Mister Sgarbi che premia spesso il gruppo, punto di forza del team fucsia, venendo premiato anche lui dal 12-25 finale, con il secondo parziale dominato senza grossi affanni e nonostante l’impegno profuso dalle giocatrici di casa.

Nel terzo, inevitabilmente, la Mandwinery molla un po’ la presa, mentre in campo entrano pure le altre giovani componenti della rosa, Tarantini, al centro, Russo, al palleggio al posto della capitana Altomonte, autrice di due magie col punto servito dritto in campo avverso, e pure Raffaele al posto della titolare Adorni, ripresasi e in campo ma, non ancora al 100% dopo l’infortunio di sabato scorso. Il punteggio non regala né distacchi incolmabili né grossi timori alle pantere, (5-7/6-8/7-10), con le beneventane vicine ma mai sopra.

Nella fase centrale è Pettinari a guidare le cerignolane, con una splendida fast e un ace.

Mentre il rumore del tifo fucsia, accompagnato da sponsor e famiglie cerignolane, riempie e diverte la palestra. Sul finale di set, dal 17-21, Martinelli conduce le giovani (quanto ma poco più di lei) compagne con ace e colpi ferali per la stanca resistenza campana.

In ultimo, è Pettinari, ancora lei, come contro Matese, a metter giù il match point, con un 22-25 che permette alle pantere di portar via 3 punti importanti per morale e crescita.
Una bella prestazione, da parte di tutte e 12 le giocatrici, tutte coinvolte ed entrate in campo, per amalgamare gruppo, umore e valenza tecnica. Ora, alla ripresa, si guarderà alla Star volley Bisceglie e a quel Paladolmen da troppo tempo spauracchio per le pantere.

La frizzantezza, la fame e la voglia di vittoria di questo roster, siamo certi, non vacilleranno neppure lì. Appuntamento a sabato, per continuare la corsa.

A cura di Benedetto Mandrione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Hot news

Donne sul lavoro: quali sono le ultime novità?

Le donne sul lavoro stanno affrontando un periodo di cambiamenti significativi e nuove opportunità. Con l'evoluzione del panorama lavorativo e delle politiche aziendali, sempre...

Stati generali del Cinema: in arrivo un Manifesto per migliorare il sistema audiovisivo italiano

Si sono conclusi al Castello Maniace di Siracusa, sull'isola di Ortigia, gli “Stati generali del Cinema”: tre giorni di dibattiti, talk e tavole rotonde, con oltre...

“Voce al bene”. Roberta Giallo feat. Samuele Bersani

VOCE AL BENE è il nuovo singolo di Roberta Giallo in duetto con Samuele Bersani, un brano senza tempo, onirico-mitologico. Racconta la storia miracolosa di una nave senza...