“L’Eneide di Didone”, aperitivo letterario a Foggia sull’epica riscritta

Presso il locale Anime Brille si è tenuta ieri una serata molto particolare: un aperitivo letterario incentrato sul romanzo “L’Eneide di Didone”, di Marilu Oliva. La prof.ssa Roberta Sassano, docente di Lettere all’I.T.T. “Altamura-da Vinci”, nonché dottoressa di Ricerca in Storia moderna, e il prof. Mario De Santis, neolaureato in Filologia Moderna, hanno infatti analizzato dettagliatamente il libro, evidenziando similitudini e differenze rispetto al modello virgiliano.

L’autrice, infatti, si mantiene fedele a Virgilio, che nel IV libro dell’Eneide descrive la travagliata e sventurata storia d’amore tra Didone ed Enea, fino al momento dell’abbandono dell’eroe troiano, costretto dal Fato a lasciare la regina cartaginese per seguire il suo destino di grandezza e fondare Roma sulle ceneri della sua ormai perduta e tanto amata Troia.

Tuttavia, arrivati a questo momento la vicenda prende tutta un’altra piega rispetto a quella a cui siamo abituati: protagonista assoluta infatti diventa proprio Didone, la quale acquista una centralità nella storia che era invece estranea al personaggio dell’epopea virgiliana.

Diversi gli spunti di riflessione emersi nel corso della serata. “In primis il tema delle differenze- ha commentato Roberta Sassano-  di genere e dell’emancipazione femminile, con Didone che si può considerare una vera e propria femminista ante litteram, capace da sola di guidare ben due popoli e di opporsi alle convenzioni e agli stereotipi di una società fortemente patriarcale, maschilista e sessista”.

 

Tra i temi, il rifiuto della guerra, che porta solo lutti, dolori e sofferenze, analizzata soprattutto dal punto di vista dei vinti, dei Troiani sconfitti, nonché il motivo della solidarietà, dell’empatia verso i profughi.

“E’ evidente nell’ospitalità riservata da Didone ad Enea, aiutato e accolto dalla regina cartaginese che, essendo un’esule lei stessa, in lui si identifica,

rispecchiandosi nelle peregrinazioni a cui è stato costretto dopo aver abbandonato la sua patria”.

Molto nutrita la partecipazione di pubblico all’evento, tanto che si pensa di replicare il format e organizzare altre serate letterarie in futuro, confermando quindi quanto sia profonda la richiesta di eventi culturali in città.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Hot news

“Festival d’arte Apuliae. Non soli, ma ben accompagnati” a Foggia

Sta per ripartire il Festival d'arte Apuliae - Non soli ma ben accompagnati, la rassegna organizzata dall'Associazione Spazio Musica e curata dal maestro Dino...

La passione che unisce. “THUN CLUB GARDEN PARTY” nella magia del Castello Marchione di Conversano

Le Emozioni, la magia e l'incanto, uniti al caldo abbraccio che la famiglia Thun ha esteso a tutti i Soci THUN CLUB*, agli imprenditori...

L’India va a nozze con il Gargano. Le immagini spettacolari

Gargano. Se in Valle d’Itria si discute delle sorti del mondo, negli stessi giorni del G7, ma sul Gargano, si sono assunti impegni ben più… vincolanti: è stato...

Ecco i vincitori del Campionato Italiano di Corsa in Montagna a Staffetta: la Puglia c’è

Gagliano del Capo, 16 giugno 2024_Ed è ancora atletica di altissimo livello. A pochi giorni dalla chiusura degli Europei di Atletica leggera a Roma...

Inizia a luglio la stagione concertistica 2024 dell’Orchestra Sinfonica di Matera

Con 33 concerti, con quasi 3.500 giornate lavorative di musicisti assunti, oltre 5.500 biglietti venduti in 6 mesi, circa 250 abbonamenti emessi per la...