Foggia, al Cataleta Jam Fest musicisti e artisti in ricordo di Gianni

Torna il Cataleta Jam Fest, il festival della musica dedicato a Gianni Cataleta, maestro e musicista foggiano scomparso prematuramente nel 2012. Dopo il primo appuntamento del 2023 tenutasi a gennaio, si replica con una nuova serata in programma mercoledì 6 settembre alle ore 20.00 nel giardino di Papone 2.0 in via Trinitapoli a Foggia: un concerto intenso che celebrerà la figura di Gianni, ma vedrà anche esibirsi sul palco numerosi musicisti e artisti di diverse età provenienti da tutta la Capitanata, tra i quali amici storici e nuovi talenti.

Leggi anche: Cataleta Jam fest dieci anni dopo, l’idea di un cantiere musicale per Foggia

Undici anni fa ci lasciava Gianni Cataleta, chitarrista, musicista appassionato e maestro amato da tanti, a cui va il merito di aver fondato nel lontano 1986 la prima scuola di chitarra moderna del territorio.

Dopo anni trascorsi in giro per il mondo a suonare tra tournée con nomi noti della musica leggera italiana, feste di piazza e night club, Gianni decide di dedicarsi stabilmente all’insegnamento dando vita ad un progetto futuristico per l’epoca: la Guitar School Studio in cui formerà decine e decine di musicisti talentuosi, molti dei quali intraprenderanno poi carriere fiorenti in Italia e all’estero, attraverso metodi innovativi, studi armonici complessi, lezioni di vita e di umiltà.

L’eredità culturale e didattica che ha lasciato è enorme, riconosciuta dai tanti musicisti che a undici anni dalla sua scomparsa accolgono con affetto ed entusiasmo l’invito di esibirsi in suo onore sul palcoscenico del festival che lo celebra dal 2018: il Cataleta Jam Fest.

Eredità di cui fa tesoro anche lo spirito della manifestazione, che persegue l’obiettivo di coinvolgere nuovi giovani artisti del territorio, offrendo loro l’occasione di esibirsi al fianco di musicisti d’esperienza e mostrare il proprio talento in un contesto culturale cittadino che lascia poco spazio alla musica dal vivo. Gianni, infatti, raccoglieva attorno a se una folta comunità di musicisti di tutte le età, che condividevano con lui la voglia di stare insieme per amore della musica.

PROGRAMMA – La serata si dividerà in due parti: nella prima le esibizioni di Postumi, Sarteena, Gypsy Project, Luigi Mitola e Marika Perna, Ascension trio con Antonio Cicoria, Nicola Scagliozzi, Matteo Fioretti e Alessandra Facchiano. Alcuni di questi sono giovani artisti con progetti musicali molto interessanti che la direzione del festival ha ben pensato di coinvolgere attivamente nella scaletta della serata.

Accanto a loro le esibizioni di alcuni allievi storici di Gianni, musicisti affermati e di esperienza, che da anni offrono il loro supporto alla manifestazione, in nome della stima e dell’affetto che nutrivano nei confronti del maestro. Subito dopo spazio alla jam session, durante la quale il palco ospiterà musicisti di tutte le età che suoneranno insieme per ricreare la magia delle lunghe maratone musicali che si svolgevano tra le mura della Guitar School Studio.

La moglie di Gianni Cataleta, Rita, con le figlie Lucia e Rosa

La Jam sarà diretta dal maestro e batterista Antonio Cicoria e aperta a tutti dietro necessaria registrazione presso il punto di raccolta gestito dalla direzione del festival. Non mancherà il buon cibo, garantito dallo staff di Papone 2.0: sarà, infatti, possibile prenotare un tavolo per la cena chiamando al 345 2311789.

L’evento è ad ingresso libero.

L’invito alla cittadinanza è quello di seguire i social del festival per i prossimi aggiornamenti e naturalmente di partecipare numerosi alla kermesse. A coloro che non potranno partecipare alla serata, ricordiamo che la kermesse sarà trasmessa in streaming sulle pagine social del Cataleta Jam Festival e di Papone grazie a Livego, network specializzato nel settore broadcast e servizi per lo spettacolo. Info evento: https://www.facebook.com/events/1015764306084863

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Il cuneese Faber Moreira lancia la sfida alla maratona dj più lunga al mondo

Tra il 15 e il 26 maggio Saluzzo ospiterà una prova epica: 240 ore di maratona dj set per entrare nel Guinness dei primati.  A lanciare quella che...

2014-2024, l’Ospedale della Murgia compie dieci anni: un presidio diventato “grande” con il territorio

Un decennio segnato dal progressivo aumento della capacità di garantire assistenza sanitaria ai cittadini: 16 reparti di degenza, 234 posti letto (+67%), 7.200 ricoveri...

L’incontro tra Eccellenze: Lo Chalet Royal celebra i vini dell’Ornellaia (FOTOGALLERY – VIDEO)

L’incontro tra la cucina toscana e il palato pugliese ha celebrato uno dei vini italiani più pregiati e invidiati al mondo. L'atteso evento enogastronomico "Chalet...

Premio Laudato medico 2024? A una oncologa del Policlinico di Bari

Il premio "Laudato Medico 2024" nella categoria oncologi è stato assegnato alla dottoressa Stefania Stucci del Policlinico di Bari. Il riconoscimento dell'associazione Europa Donna arriva...

Gargano. In ricordo di Antonio Facenna. Alla masseria didattica torna la festa della Transumanza

Gargano. A Carpino torna la FESTA DELLA TRANSUMANZA organizzata da MASSERIA DIDATTICA FACENNA, PRO LOCO CARPINO e dalla rivista enogastronomica LIKE. Appuntamento il 25 aprile 2024...