Buon compleanno Torre di Pisa! 850 anni e festa al suono di campane

La visita gratuita in notturna, oggi, di tutti i monumenti di piazza dei Miracoli a Pisa, è il regalo che l’Opera Primaziale pisana fa al pubblico per il compleanno del suo ‘pezzo’ più celebre, gli 850 anni della Torre Pendente, la cui posa della prima pietra risale al 9 agosto 1173. Sarà una grande giornata di festa.

Le cerimonie inizieranno alle 10 con l’annullo filatelico presentato davanti al museo delle Sinopie e proseguiranno alle 12 con il suono delle campane coi rintocchi che arriveranno dalla cella campanaria della Torre più celebre al mondo.

Alle 21.30 il Campanile della Cattedrale, la Torre pendente appunto, sarà illuminato e sul muro esterno del museo dell’Opera del Duomo sarà proiettato il logo dell’850/o anniversario.

In programma una serie di appuntamenti che saranno illustrati domani in una conferenza stampa (alle 10.30) e che durano 12 mesi. Dalle 20.30 alle 24 ingresso gratuito a tutti i monumenti della piazza del Duomo tranne, però, la Torre proprio perché illuminata e non visitabile per motivi di sicurezza.

Alle 21.30 sul Graduale della Cattedrale concerto gratuito del pianista iraniano di fama internazionale Ramin Bahrami, considerato uno dei più interessanti interpreti di Bach. Il programma prevede musiche di Bach, Beethoven, Mozart, Brahms, Chopin, Rachmaninov e Mompou.

La Torre pendente che domani festeggia gli 850 anni oggi vive di splendida salute, ma viene da un periodo in cui è stata gravemente malata.

Come nel settembre del 1995, quando gli esperti della Commissione di salvaguardia scelsero di provare un ancoraggio al terreno per ridurne la pendenza: non funzionò e qualcuno temette il peggio.

Invece la tenacia di Michele Jamiolkowski, ingegnere geotecnico di recente scomparso e presidente di quella commissione, trovò la soluzione vincente,

cioè la sotto escavazione del terreno che ha ridotto la pendenza e definitivamente salvato la Torre.

“Il salvataggio del Campanile – osserva il presidente dell’Opera primaziale, Andrea Maestrelli – permette di arrivare oggi ai festeggiamenti dell’850/o anniversario ma soprattutto è possibile ancora oggi apprezzare lo sforzo progettuale dei nostri antenati nel realizzare la disposizione dei monumenti della piazza del Duomo, sebbene edificati in epoche diverse, non in modo casuale ma tali da rappresentare il percorso della vita umana.

Partendo dalla nascita (il Battistero) si va alla vita cristiana (la Cattedrale e il suo Campanile), alla sofferenza (l’Ospedale oggi in parte Museo delle Sinopie) e alla morte (Camposanto Monumentale)”.

“I grandi successi conseguiti nel passato non devono però far pensare che la missione sia compiuta – conclude -.

Il futuro si basa su due parole tra loro sinergiche: sostenibilità e accoglienza. Vogliamo guardare ai prossimi anni pensando a un campanile sempre illuminato con energia rinnovabile e pulita e accessibile a tutte le forme di disabilità. Le bellezze della piazza dei Miracoli devono essere accessibili a tutti perché sono state ideate e realizzate per tutti”.

Lo riporta l’Agenzia ANSA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Capacità di intendere e volere per l’analisi psichiatrica: i casi Cecchettin e Pifferi

Il fatto: chiusa l'indagine Cecchettin (16/5) e condannata la madre Pifferi della bimba Diana (13/5). 3 domande per scoprire  quanto è importante l'analisi psichiatrica forense...

ULTRAMINIMAL. Così Alessandra Celletti festeggia Satie

Roma. Alessandra Celletti torna al Teatro "Miela" per omaggiare Erik Satie portando per la prima volta dal vivo il suo nuovo album ULTRAMINIMAL. L'artista romana...

“Delay”, il nuovo singolo di Carla Schiavano in collaborazione con Katia De Lorenzis

Lecce, Italia – Oggi 13 Maggio 2024, il panorama musicale accoglie un nuovo e avvincente Inedito firmato Carla Schiavano, talentuosa cantautrice salentina. Il singolo,...

Bellissima. A Sveva Alviti le serate di apertura e chiusura di Venezia 81

Sveva Alviti aprirà l’81. Mostra nella serata di mercoledì 28 agosto 2024, sul palco della Sala Grande (Palazzo del Cinema al Lido) in occasione...

Festa a Foggia per il “Welcome day per gli specializzandi di Area medica dell’Università”

Foggia, 6 maggio 2024. Si è svolta questa mattina presso l'Aula Turtur del Policlinico Riuniti la prima edizione del Welcome day dedicato agli specializzandi di...