Pallavolo Cerignola ruggisce ancora e si riprende il 4° posto

Il mondo fucsia si aspettava la reazione dopo le tre sconfitte consecutive. L’ultimo ballo sul parquet di casa doveva portare a una vittoria e così è stato.

Le pantere, condotte da Mister Michele Valentino e trascinate da una Margaret Altomonte rabbiosa e carica, domano Teramo superandola in classifica e prendendosi la quarta piazza.

Una gara tesa quella giocata al PalaDileo, che si riempie lentamente fino a regalare la solita, calda e rumorosa, cornice di pubblico. Partono male le ragazze della Brio Lingerie, un po’ di tensione e un po’ di scarsa concentrazione permettono a Teramo di portarsi avanti sull’1-0 con un netto 16-25, patendo la battuta di Mazzagatti che semina scompiglio nella ricezione cerignolana. Troppo spente per essere vere le pantere.

Al cambio campo, si riordinano le idee, nulla è perduto, e nel secondo set si rivedono ordine e rabbia che in casa sono prassi. Partono forte, con la Capitana in battuta, le fucsia, allungando sul 4-0, e tenendo sempre Cipriani e compagne a debita distanza, coi punti messi a segno da Lussana, grandissima e costante gara la sua, e Matrullo. Il secondo viene chiuso sul 25-19, è 1-1.

Terzo set più tirato, allungo fucsia e recupero abruzzese, battono forte e bene le ospiti, ribattono e difendono le pantere con Valecce e Lussana, orchestra e giostra la Maga Altomonte e puniscono Matrullo, sempre Lussana, la giovanissima e titolare Tarantini (per l’infortunata e sfortunata Giancane) e Piarulli, tornata in stato di grazia. Il 25-20 finale porta la Pallavolo Cerignola sul 2-1.

Il quarto set è una battaglia di nervi, come dimostra pure il rosso preso da Capitana Altomonte, a suggello di uno scambio di “vedute” con alcune avversarie che gasa le pantere e le sprona. Set tirato, punto a punto, con le teramane che non mollano e provano a trascinare le pantere al tie break.

Ma le cerignolane non mollano la preda, combattono, tengono a bada la tensione, con orgoglio e la giusta rabbia, allungano fino al +8, si fanno recuperare ma mai superare, mettono a terra punti con Novia, Lussana e Piarulli e la chiudono sul 25-23 di Matrullo.

Il 3-1 finale suggella una vittoria che mancava da troppo e riporta le pantere al quarto posto. Piazzamento d’onore per una neopromossa.

Da conservare e difendere, ora, coi denti, nell’ultima giornata. Il palcoscenico sarà il Pala Assi di Trani, sabato prossimo, prima battuta alle ore 18. Per concludere al meglio questa stagione.

(foto di Annalisa Lavista)

Benedetto Mandrone, 30 aprile 2023

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Il cuneese Faber Moreira lancia la sfida alla maratona dj più lunga al mondo

Tra il 15 e il 26 maggio Saluzzo ospiterà una prova epica: 240 ore di maratona dj set per entrare nel Guinness dei primati.  A lanciare quella che...

2014-2024, l’Ospedale della Murgia compie dieci anni: un presidio diventato “grande” con il territorio

Un decennio segnato dal progressivo aumento della capacità di garantire assistenza sanitaria ai cittadini: 16 reparti di degenza, 234 posti letto (+67%), 7.200 ricoveri...

L’incontro tra Eccellenze: Lo Chalet Royal celebra i vini dell’Ornellaia (FOTOGALLERY – VIDEO)

L’incontro tra la cucina toscana e il palato pugliese ha celebrato uno dei vini italiani più pregiati e invidiati al mondo. L'atteso evento enogastronomico "Chalet...

Premio Laudato medico 2024? A una oncologa del Policlinico di Bari

Il premio "Laudato Medico 2024" nella categoria oncologi è stato assegnato alla dottoressa Stefania Stucci del Policlinico di Bari. Il riconoscimento dell'associazione Europa Donna arriva...

Gargano. In ricordo di Antonio Facenna. Alla masseria didattica torna la festa della Transumanza

Gargano. A Carpino torna la FESTA DELLA TRANSUMANZA organizzata da MASSERIA DIDATTICA FACENNA, PRO LOCO CARPINO e dalla rivista enogastronomica LIKE. Appuntamento il 25 aprile 2024...