Monte S. Angelo, terra d’Europa, con la sua storia di umanità condivisa

StatoDonna, 11 aprile 2023. Sono passati un po’ di giorni, da quando Agrigento, é stata proclamata Capitale italiana della Cultura 2024. Una città, con più di 2000 anni di Storia, colonia greca, con un complesso archeologico e monumentale tra i più belli e suggestivi al mondo.

La Valle dei Templi. Praticamente la memoria della storia occidentale prima di Roma. Anzi, le fondamenta di tutto il nostro modo di essere, pensare. Di quello che siamo

Se poi, ci mettiamo il fatto che é stata la terra natale di Luigi Pirandello, l’ultimo Nobel italiano per la narrativa nel 1934, un genio mondiale, ragazzi, non c’è storia. Bisogna ammetterlo, con onestà intellettuale.

Però, questo non esime dalla riflessione sulla candidatura del luogo simbolo della mia terra, la mia Montagna Sacra, Monte Sant’Angelo. Una candidatura che, per noi, ha rivestito una grandissima importanza al di là, del risultato.

I riflettori di tutta Italia, sono stati puntati su di noi, non solo per la quarta mafia, grazie a Dio, ma per un luogo che da più di mille anni collega la terra e il cielo. Dove re, imperatori, papi, potenti, umili penitenti, provenienti da tutta Europa, si sono inchinati in quella grotta, dove mio nonno diceva “scende l’acqua, ma tu non ti bagni”. Si scende quando si va, con spirito penitente, nel Santuario. É un luogo ctonio, di viscere di Terra. Li, il Re degli Angeli, si è manifestato.

In quella cavità dove, già dalla, notte dei tempi Podalirio, indovino cieco, vaticinava, si scende, si vedono migliaia di scritte incise sulle pareti, anche rune nordiche medievali. Sì, perché Monte è luogo d’Europa. Dal nord della Francia, a Mont Saint Michelle, passando per la Sacra di San Michele in Piemonte, fino a noi, l’Arcangelo é stato ed è venerato.

Luogo di genti, di guerrieri (crociati, Templari) di santi eremiti, asceti, che hanno lasciato ovunque tracce del loro passaggio. Basti pensare a tutti gli eremi sparsi nel territorio circostante. Monte è finestra, terrazza sull’azzurro. Di cielo e Terra. Nel bianco accecante delle sue case. É dimensione mediterranea che include tutto, oriente e occidente, nord e sud, spirito e materia.

Troppo riduttiva, a mio parere solo la sua, versione oleografia, da cartolina tradizionale. Bisogna andare oltre. Questo è lo spirito per il futuro. Questa candidatura è stata sicuramente uno sprone per una visione nuova, diversa, globale e condivisa tra nord e sud d’Europa dove il nostro modo di essere può essere alternativa a un modo diverso di pensare e di vivere.

Un modo dolce, lento, che sa di vento, di azzurro, di profumo di pane intenso, di dolcezza di mandorle, di umanità condivisa. Sì perché questi siamo noi, da secoli. Questa è la nostra terra. Madre che abbraccia, dove puoi sentire anche il Paradiso e decidere di restarci.

Concetta Melchionda, 11 aprile 2023

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Stornara, Martina Totaro: A Rimini proclamata Campionessa nazionale di Latin Style Show

Statoquotidiano.it, 19 luglio 2024 - Stornara. Un’eccellenza locale nella danza  conquista il titolo di campionessa a livello nazionale: è Martina Totaro, 21 anni, concentrato di...

La Norma di Bellini inaugura il 50° Festival della Valle d’Itria. Tutti gli ospiti

Si inaugura mercoledì 17 luglio a Palazzo Ducale di Martina Franca (ore 21) con la Norma di Vincenzo Bellini la 50ª edizione del Festival...

Allarme forfora? Cos’è, come combatterla e quali fattori incidono

Chiunque almeno una volta ha dovuto fare i conti con uno degli inestetismi tra i più fastidiosi che si possano presentare: la forfora. Parliamo...

Stornarella, Debora Ciocia: “Nella meccanica di precisione una donna può. Sono le competenze a fare la differenza”

Statoquotidiano.it, 06 giugno 2024. - Da Stornarella un’imprenditrice italiana con un’attività specializzata in un ambito considerato insolito per una donna, la meccanica di precisione. Giovane,...

Tiziana Caposena sul podio più alto del Titanum Classic di Lucera

C'è un'altra atleta sanseverese che ha meritatamente conquistato un alloro nella manifestazione denominata Titanum Classic che si è tenuta a Lucera nei giorni scorsi....