Pallavolo Cerignola corsara di rabbia e orgoglio a Cutrofiano

Stato Donna, 12 febbraio 2023. Una gara di reazione e orgoglio, in un crescendo rossiniano, regala 3 punti importanti nella trasferta a Cutrofiano. Partono male le pantere guidate da Mr Valentino, costantemente murate, imprecise, spente. La cuore di mamma, al contrario, giovanissima (quasi tutte under 18, come da tradizione), parte forte, sulle ali dell’entusiasmo, difende, mura, colpisce e chiude il primo set sul  25-13.

Ma le pantere non si disuniscono, dopo lo schiaffo preso, e sotto la guida della Capitana, Maga Altomonte, e coi colpi mirati di Lussana, aprono il secondo set con altro piglio. Testa a testa, punto su punto, le due squadre si battono senza remore, 7-7, 12-13 e sorpasso, reazione di rabbia e ancora qualche imprecisione per le pantere che portano comunque il set a casa col 22-25 finale.

Nel terzo, al contrario, si rivedono le Pantere che conosciamo, la partenza è super e volano sull’1-5 e poi sul 3-10. Molto bene in questa frazione Matrullo e Lussana, entrambe in crescita esponenziale nelle ultime gare e sempre servite da una encomiabile Altomonte, ottimamente sostituita in chiusura di set dalla giovane Lapenna. Nel finale di set è la bergamasca la protagonista di ottime difese e altrettanti colpi che portano le fucsia sul 10-21 prima del 15-25 finale. È 1-2.

L’ultimo set, il quarto, è tirato, combattuto, il pubblico di casa rumoreggia più volte contro l’arbitro, ma le cerignolane non si scompongono, sostenute a gran voce dalla panchina, con l’infortunata Piarulli a guidare la curva di campo e il piccolo gruppo di tifosi e dirigenti al seguito che si fa “sonoramente” rispettare. Si parte senza che le pantere riescano a prendere il largo, 5-7, 8-10 i parziali. Valecce, in ricezione, dopo la febbre in settimana, viene assistita e aiutata dalle compagne. Crescono, venendo fuori alla distanza, Novia, ottima in battuta, Giancane e la giovane Tarantini, alla seconda da titolare. Dal 12-14, risale in cattedra Lussana, servita dalla capitana, autrice anche di 7 punti in gara, che reagisce al rumoreggiare del pubblico, come sa, con classe, spingendo le pantere sul 12-21, prima del 16-25 finale che chiude set e match. 

Le pantere volano a quota 31 punti a occupare il quarto posto (in attesa delle determinazioni federali sui punti conquistati contro la ritirata Chieti). Sabato, al PalaDileo arriva Sportilia Bisceglie. Ci sarà un 3-1, quello inaspettato dell’andata, da cancellare.

Benedetto Mandrone, 12 febbraio 2023

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

“Bukowski. A night with Hank” apre rassegna compagnie locali al Giordano

Foggia. Sarà “Bukowski. A night with Hank” ad aprire domenica prossima 25 febbraio ‘La Scena foggiana al Teatro Giordano’, il primo dei cinque appuntamenti riservati...

Xylella, ritrovati 6 alberi di mandorlo infetti in agro di Triggiano

Bari. I controlli effettuati dall'Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia sugli insetti vettori della Xylella fastidiosa hanno portato all'individuazione nell'agro di Triggiano in provincia di...

Turismo. BUYPUGLIA e BTM ITALIA per buyers esteri, formazione e crescita professionale

Per continuare a crescere e a consolidarsi, l'industria turistica pugliese punta tutto sulla crescita della filiera turistica imprenditoriale e dell'accoglienza attraverso il networking, il...

Giustina Rocca. Così sarà celebrata la prima avvocata della storia, antesignana della parità di genere

Giustina Rocca è considerata la prima avvocata della storia grazie a un lodo arbitrale reso l'8 aprile 1500 nell'ambito di una controversia che era...

Condizione femminile nel passato e nel mondo contemporaneo, speciale Arte.tv

Scienziate, artiste, operaie, madri. A più di un secolo dall'istituzione della giornata a loro dedicata, le donne sono ancora costrette a scontrarsi con diversi...