Capodanno sul Gargano, c’è il mare d’inverno che sembra estate

StatoDonna, 30 dicembre 2022. Capodanno con il sole in Puglia rimette in moto le spiagge e alcuni lidi del Salento hanno riaperto per offrire accoglienza ai turisti a due passi dal mare. Il clima previsto è stabile e mite, con punte di 20 gradi fra S. Silvestro e il 1° gennaio. Non è da meno il Gargano, che stupisce anche nei soleggiati paesaggi invernali. Dal mare alla montagna, dagli agriturismi al trekking, il promontorio del sole invita al brindisi negli hotel del posto per vari motivi. Le isole Tremiti sono a un soffio, si è nel cuore del Parco nazionale del Gargano, borghi suggestivi vestiti a tema, anche la nebbia ha ricreato un paesaggio mozzafiato sorprendente per gli stessi abitanti.

Il cenone di fine anno è ovviamente caratterizzato dai prodotti tipici e, “l’ultimo dell’anno sarà anche l’occasione per valorizzare i prodotti dell’eccellenza agroalimentare ma soprattutto vitivinicola italiana” spiega l’ufficio studi di Fipe-Confcommercio.

In particolare lo spumante. Secondo l’analisi dell’Ufficio Studi durante il brindisi di mezzanotte nei ristoranti si stapperanno 1,3 milioni di bottiglie. Nel 66% dei locali si tratterà rigorosamente di spumante italiano, mentre il 27% dei ristoranti proporrà sia bollicine francesi che bottiglie italiane. Solo Champagne, invece, in un locale su 10.

In generale tra gli operatori del settore si respira un’aria di cauto ottimismo: otto imprenditori su dieci confidano che sarà “tutto esaurito” o che, in ogni caso, il bilancio sarà uguale se non addirittura migliore del 2019”.

La formula della serata è quella classica: in nove ristoranti su dieci la serata si snoderà intorno alla cena con incluso brindisi di fine anno e “soft entertainment”. Solo in poco più di un ristorante su dieci, oltre alla cena, si svolgerà anche un vero e proprio veglione con spettacolo e musica. D’altra parte per spettacolo e intrattenimento saranno in attività migliaia di discoteche pronte ad accogliere clienti di tutte le età.

Dopo due anni di stop forzato, i locali italiani da ballo tornano ad essere il cuore della festa più partecipata dell’anno. Nella notte di San Silvestro, le circa mille discoteche della penisola operative nei mesi invernali, sulle 2.500 rimaste in attività dopo la pandemia, sono pronte a registrare il tutto esaurito, per un giro d’affari complessivo di 30 milioni di euro.

C’è poi il Capodanno in piazza in molte città della Puglia, a cominciare da Bari quest’anno senza Mediaset. Torna a Otranto “l’Alba dei Popoli” in Largo Porta Terra con il concerto Ambrogio Sparagna e l’esibizione dell’Orchestra Popolare Italiana. Dopo 2 anni torna il capodanno in piazza anche a Vieste. Madrina della serata Miriana Trevisan, condurrà Max Simone. Si inizierà alle 22 in Corso Lorenzo Fazzini con diversi artisti in consolle per dare il benvenuto all’anno nuovo.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

“Bukowski. A night with Hank” apre rassegna compagnie locali al Giordano

Foggia. Sarà “Bukowski. A night with Hank” ad aprire domenica prossima 25 febbraio ‘La Scena foggiana al Teatro Giordano’, il primo dei cinque appuntamenti riservati...

Xylella, ritrovati 6 alberi di mandorlo infetti in agro di Triggiano

Bari. I controlli effettuati dall'Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia sugli insetti vettori della Xylella fastidiosa hanno portato all'individuazione nell'agro di Triggiano in provincia di...

Turismo. BUYPUGLIA e BTM ITALIA per buyers esteri, formazione e crescita professionale

Per continuare a crescere e a consolidarsi, l'industria turistica pugliese punta tutto sulla crescita della filiera turistica imprenditoriale e dell'accoglienza attraverso il networking, il...

Giustina Rocca. Così sarà celebrata la prima avvocata della storia, antesignana della parità di genere

Giustina Rocca è considerata la prima avvocata della storia grazie a un lodo arbitrale reso l'8 aprile 1500 nell'ambito di una controversia che era...

Condizione femminile nel passato e nel mondo contemporaneo, speciale Arte.tv

Scienziate, artiste, operaie, madri. A più di un secolo dall'istituzione della giornata a loro dedicata, le donne sono ancora costrette a scontrarsi con diversi...