Occhionero e Dembech: “Su piste ciclabili a Foggia caos e zero ascolto”

Stato Donna, 11 dicembre 2022. “Più volte ho posto l’attenzione su quanto sia importante la mobilità ecosostenibile e la mobilità ciclabile in città come mezzo pulito, veloce, sicuro ed economico ed oggi apprendiamo che il nuovo governo guidato dal Centro Destra sceglie di cambiare rotta e taglia i fondi previsti in legge di Bilancio”. Lo afferma Rachele Occhionero, attivista per i diritti dei bambini di Foggia, con riferimento ai 94 milioni di euro, in due anni per la realizzazione di piste ciclabili (47 + 47 milioni di euro per gli anni 2023 e 2024) che erano rimasti nel Fondo per lo sviluppo delle reti ciclabili urbane istituito dalla legge di bilancio 160/2019 (art. 1 comma 47) e non ancora assegnati.

“Un grande danno per l’ambiente e i cittadini tutti, se questo taglio sarà confermato, nel 2023 non ci saranno capitoli di spesa per la costruzione e il mantenimento delle piste ciclabili creando anche un grande danno alle amministrazioni pubbliche che con oltre 100mila abitanti (come Foggia) che hanno l’obbligo di attuare un piano per la mobilità sostenibile (Pums).”

Antonio Dembech presidente dell’Associazione Cicloamici Foggia FIAB “Rispetto all’immobilismo, quasi ventennale che ha interessato Foggia, circa la realizzazione di infrastrutture dedicate alla mobilità ciclistica, c’è da dire che c’è stato un deciso cambio di rotta e negli ultimi anni. Sono stati realizzati numerosi tratti di piste ciclabili, alcune nuove come quelle che collegano la Stazione ferroviaria all’aeroporto Gino Lisa, ed altre invece sono rifacimenti di vecchie piste, che erano quasi del tutto scomparse a causa della mancata manutenzione. Ciò nonostante i Cicloamici non possono dirsi soddisfatti dei lavori realizzati, perché  progettati senza alcuna concertazione con chi pedala quotidianamente per le vie di Foggia e realizzati in maniera discutibile. Sempre vani sono risultati i tentativi di interloquire con i Commissari, almeno per attivare la ciclo stazione altrimenti alla mercé dei vandali. Se a questo si aggiunge il rischio di veder distratti i fondi nazionali per la mobilità ciclistica, le prospettive di vedere più ciclisti per le vie di Foggia, come invece accade in qualsiasi città del nord Italia e del nord Europa, diventa purtroppo vana.”

I due attivisti della città di Foggia ritengono necessario offrire alle persone “l’opportunità di muoversi in sicurezza usando la bici per raggiungere i propri luoghi di lavoro, di studio o di svago”. “Le piste- aggiunge Occhionero- sono spesso non collegate tra loro e la mancanza di una visione che metta insieme pianificazione urbanistica e mobilità sostenibile rende difficile, e spesso impossibile, utilizzare la bicicletta come mezzo alternativo all’automobile creando traffico, smog e poca sicurezza sulle strade. Vogliamo una Foggia più ecosostenibile per i nostri figli ed è anche questo che stiamo cercando di costruire con la “Rete infanzia adolescenza chiedendo una città a misura di bambino/a”.

Annunciamo di voler organizzare un sit-in di protesta per questi tagli e porre l’attenzione sull’importanza delle piste ciclabili. Ricordano che la commissione europea ha proposto delle regole per un’aria più pulita: nell’ottobre 2022, ha pubblicato una proposta di revisione della direttiva sulla qualità dell’aria e ambiente con alcune misure chiave: limiti più severi per l’inquinamento, più strettamente allineati con i nuovi limiti fissati dall’Organizzazione mondiale della sanità; migliorare il diritto all’aria pulita.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Donne sul lavoro: quali sono le ultime novità?

Le donne sul lavoro stanno affrontando un periodo di cambiamenti significativi e nuove opportunità. Con l'evoluzione del panorama lavorativo e delle politiche aziendali, sempre...

Stati generali del Cinema: in arrivo un Manifesto per migliorare il sistema audiovisivo italiano

Si sono conclusi al Castello Maniace di Siracusa, sull'isola di Ortigia, gli “Stati generali del Cinema”: tre giorni di dibattiti, talk e tavole rotonde, con oltre...

“Voce al bene”. Roberta Giallo feat. Samuele Bersani

VOCE AL BENE è il nuovo singolo di Roberta Giallo in duetto con Samuele Bersani, un brano senza tempo, onirico-mitologico. Racconta la storia miracolosa di una nave senza...

Il cuneese Faber Moreira lancia la sfida alla maratona dj più lunga al mondo

Tra il 15 e il 26 maggio Saluzzo ospiterà una prova epica: 240 ore di maratona dj set per entrare nel Guinness dei primati.  A lanciare quella che...

2014-2024, l’Ospedale della Murgia compie dieci anni: un presidio diventato “grande” con il territorio

Un decennio segnato dal progressivo aumento della capacità di garantire assistenza sanitaria ai cittadini: 16 reparti di degenza, 234 posti letto (+67%), 7.200 ricoveri...