Mettiamo sempre il rosso nel nostro guardaroba, è il re sublime dei colori

Stato Donna, 11 novembre 2022. Rosso come il sangue, rosso come la Ferrari e come la Ducati campione del mondo, che non dobbiamo scontentare nessuno, e poi i motociclisti sono una minoranza poco silenziosa. Rosso come il fuoco, rosso come il cielo di sera che buon tempo si spera, ma poi lo sappiamo bene che la speranza non è una strategia e quindi tocca che ci mettiamo del nostro, e il rosso è una buona scelta.

Aiuta lo spirito, sostiene l’umore. È il colore del Natale, del naso della renna che piace ai nostri figli, della biancheria che ci porterà fortuna la notte di San Silvestro. Dei cuori di cui ci tempestiamo a San Valentino. E delle ciliegie con cui ci adornavamo le orecchie da bambini, imitando le foto di Giugno dei sussidiari. Il rosso è IL Colore. È la risposta quando chiediamo “pensa ad un colore” o ” il tuo preferito”.

Il rosso Valentino ha fatto sognare le nostre mamme, che sfogliavano le pagine patinate di Amica e Vogue con riverenza e si fermavano sulle foto di certi abiti lunghi con le spalle importanti o velate da pizzi strepitosi, rossi come le balze che finivano in strascico. O corti, puliti, lineari come le stole che dalle spalle scendevano come mantelli. O a sirena, con scolli vertiginosi o spalle nude. Unico, Valentino. Che quest’anno ha ceduto il passo e ha proposto il rosa. Pink.

Che già aveva fatto affacciare, insieme al suo red in una specie di staffetta. Una stola di tulle rosa su un vestito rosso. Sublime e azzardato. Più sublime, in realtà. Eppure, il rosso ci attrae senza essere il colore della calamita. Il rosso rinfranca gli animi, ci regala energia. E lo cerchiamo nelle vetrine della fast fashion ricordandoci delle passerelle degli stilisti più importanti che hanno interpretato e declinato il re dei colori ciascuno secondo la propria ispirazione.

Foto: tentazionefashion.it

Chanel e il suo rosso metropolitano da giorno con gonna a tubo e giacca con il collo di pelliccia. Con strati di lana grossa a coste in un’unica nuance che ci ricoprono da capo a piedi come bozzoli da cui usciremo farfalle, Max Mara e Laura Biagiotti.  Con i completi giacca corta e pantalone, morbidi e sexy, Missoni e Luisa Spagnoli.

E poi Gucci, con il suo abito lungo, aderente, rosso come un bicchiere di Borgogna che fa buon sangue abbinato a sneakers color oro, e vorremmo tutte vestirci così il 25 dicembre, roba che Babbo Natale impallidirebbe. Lui e il suo vestito vintage, che comunque fa figo ed è sostenibile ed etico riciclare e regalare nuova vita.

E allora via con il decluttering, che non è solo una moda e che non possiamo ridurre a fare pulizia nei nostri armadi. È una metafora. Eliminare le cose che ci portiamo dietro come zavorre, le persone a volte. E ci vuole coraggio, non è mica semplice. È seguire nuove ispirazioni, accogliere pensieri che si affacciano inaspettati e vogliono spazio per diventare reali. Potenza che si fa atto. È crescita, maturità. È scegliere, e scegliere sé. Non accontentarsi. È dire “Tengo il meglio”, quello che mi sta bene, quello che mi fa bene.

Per questo il rosso non può mancare in questo percorso. Perché il rosso è passione e amore, per sé stessi prima di tutto, e non è egoismo ma è come la sicurezza dell’operatore durante i soccorsi. Ti rendi utile se sei al riparo.

E dopo la pulizia, un nuovo inizio. E se si deve ripartire bisogna farlo decidendo con cura cosa portarsi dietro e cosa cercare perché non è che ce ne siano tantissime di nuove possibilità e non possiamo sprecare occasioni. E allora scegliamola una cosa rossa, perché il rosso è vita, e vivere è tutto quello che dobbiamo fare.

Simonetta Molinaro, 11 novembre 2022

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 Commenti

  1. Ciao tesoro ❤️ un cuore rosso come inizio…e poi per dirti che mi associo in tutto a ciò che hai scritto sul ROSSO,un colore che già da solo crea emozioni, perché il ROSSO è molto di più di un semplice colore ❤️💋❤️🍷🍷🌰🌰❤️un abbraccio tesoro ❤️

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Anna Capitano in Puglia per un film: “Nuovo traguardo nella mia carriera”

Stato Donna, 2 dicembre 2022. Organizzare eventi è la sua passione e  il suo mestiere. Tiene molto alle persone, le piace la comunicazione,...

Baguette patrimonio Unesco, si scatenano i fan del pane pugliese

Stato Donna, 1 dicembre 2022. La baguette, pane tipico della Francia, è stata inserita nella lista del patrimonio immateriale dell'umanità dell'Unesco. Sono le competenze...

Irene Cara simbolo anni ’80 quando a Foggia impazzavano i giardinetti

Stato Donna, 1 dicembre 2022. Che poi cadere nella nostalgia è un attimo e di solito avviene per caso. Ad esempio perché senti una...

Confcommercio Foggia: consigli per le vetrine dello shopping natalizio

Stato Donna, 30 novembre 2022. “Vetrine ed interni devono essere abbinati, perché il cliente deve ritrovare all’interno del negozio una coerenza di messaggio con...

Gli allarmi di Ischia e il mito del titano Epimeteo incurante dei segnali

Stato Donna, 30 novembre 2022. Come tutte le mattine, anche oggi, 30 novembre 2022, c’è stata la rassegna stampa televisiva. Per Skytg24, nella rubrica...