Corti in Laguna: arriva “Maltempi” del regista foggiano Carlo Fenizi

Stato Donna, 5 settembre 2022. Giovedì 8 settembre sarà presentato il cortometraggio “Maltempi” alla terza edizione di Corti in laguna, manifestazione all’interno della 79esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, presso lo spazio Ente Fondazione dello Spettacolo, all’Hotel Excelsior. Il cortometraggio è diretto da Carlo Fenizi, interpretato da Cosetta Turco e Maria Rosaria Vera, scritto da Maria Antonietta Di Pietro, Carlo Fenizi, Raffaele Notaro e prodotto da Tejo film, con le musiche di Gianpio Notarangelo.

Il corto è stato realizzato anche con la partecipazione dei ragazzi della IV E del Liceo Scientifico “G. Marconi” di Foggia in attività PCTO (Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento).

 SINOSSI:

Rosarita è una homeless bizzarra che vive libera in una dimensione “fuori dal mondo”. Sofia è una splendida futura mamma che vive “nel mondo”. Un nuovo stato d’emergenza e un pericolo imminente mettono in luce il divario tra “fuori dal mondo” e “nel mondo”, immaginazione e realtà, menzogna e verità. Entrambe vivono in un’era di “maltempi” sul confine ideale tra la tempesta e il cielo sereno della libertà.

CAST

Cosetta Turco. Nata a Piove di Sacco (Pd) l’attrice e ballerina italiana Cosetta Turco muove i primi passi di danza a soli 6 anni, in una scuola della provincia di Padova: è qui che scopre la sua prima vocazione, quella per il ballo, grazie alla quale approderà al mondo dello spettacolo. La sua avventura inizia sul piccolo schermo a 19 anni, con Tira e Molla. Seguono partecipazioni ad altri famosissimi programmi come La Sai l’Ultima, Chiambretti C’è, C’è Posta per Te, Buona Domenica e Domenica In. Come attrice prende parte a diverse fiction come Grandi Domani, Distretto di Polizia 8 e RIS 5, fino ad approdare ad un’importante produzione internazionale, La Selección, serie televisiva campione di ascolti in Colombia. Tra il 2010 e il 2012 crescono gli impegni cinematografici: Cosetta è co-protagonista in Napoletans di Luigi Russo, E io non Pago di Alessandro Capone e Operazione Vacanze di Claudio Fragasso; nel 2013 arriva il ruolo da protagonista in The Stalker di Giorgio Amato. Recentemente ha girato, recitando in inglese, The Evil Inside di Carlo Baldacci Carli. Cosetta ama molto anche il teatro. È stata in scena al teatro Ambra di Roma con lo spettacolo Amaranto.

Maria Rosaria Vera è una poetessa e attrice pugliese, teatrale e cinematografica. Attiva principalmente nel teatro in vernacolo e nella poesia dialettale, ha lavorato in ambito cinematografico con Luciano Emmer e nei film di Carlo Fenizi (La luce dell’ombra – 2009, Effetto paradosso – 2012, Quando si muore – 2014, Istmo – 2020). Abile caratterista, dotata di una presenza iconica e grande duttilità scenica, durante la sua carriera ha alternato ruoli drammatici a ruoli di commedia

REGIA
Carlo Fenizi
è regista, sceneggiatore e docente. Nasce a Foggia nel 1985. A Roma consegue la laurea magistrale in Letteratura e Lingua, Studi Italiani ed Europei presso l’Università di Roma La Sapienza. A Firenze studia regia alla scuola di cinema Immagina. A Cuba si specializza in direzione degli attori e nelle tecniche di messa in scena presso la EICTV (Escuela Internacional de Cine y Televisión). Consegue una seconda laurea magistrale in Interpretazione e Traduzione in lingua spagnola presso l’Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) e si forma nella didattica dello spagnolo e dell’italiano come lingua straniera. Sperimenta i primi passi da regista e autore con il mediometraggio La luce dell’ombra (Spagna 2008) e il lungometraggio Effetto Paradosso (2011).

È autore e regista di spot, corti (Umbra 2015, Maltempi 2022) e videoclip musicali per cantautori italiani, tra questi, il video di Non voglio andare via (2017) brano postumo e inedito di Giuni Russo. Nel 2019 scrive e dirige Istmo. Il film è prodotto da Tejo, società di produzione che costituisce nel 2018 insieme al suo gruppo di lavoro. Ha ricevuto premi e riconoscimenti nazionali e internazionali. Nel 2021 con Aracne editrice pubblica L’iperbole dell’invisibile, il codice narrativo del realismo magico, un saggio sul cinema e la letteratura ispanoamericana. Cura rubriche di approfondimento cinematografico e mantiene attività di docenza universitaria di Lingua spagnola, Letterature ispaniche e materie audiovisive.

WWW.TEJOFILM.IT

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

A metà fra lady Oscar e l’uomo perfetto, altro che cultura di genere

StatoDonna, 3 febbraio 2023. Sono una donna di cinquantatré anni e sono arrabbiata. Lo devo dire. Sono arrabbiata con questa cultura nella quale siamo...

Miss Italia Lavinia Abate sceglie il Carnevale pugliese a Sammichele di Bari

StatoDonna, 2 febbraio 2023. L’edizione 2023 del Carnevale di Sammichele di Bari è nel vivo dei festeggiamenti. Come da tradizione, protagonisti sono i festini,...

Anna Di Pace e Romeo Tigre campioni di marcia dell’Università di Foggia

StatoDonna, 1 febbraio 2023. La prof.ssa Anna Dipace, docente Unifg e coordinatrice del CdS in Scienze delle Attività Motorie e Sportive, e l'avv. Romeo Tigre,...

Fernanda Wittgens prima direttrice di Brera nel film tv di Rai 1

StatoDonna, 1 febbraio 2023. Fernanda Wittgens, prima direttrice della Pinacoteca di Brera e tra le prime donne in Europa a ricoprire un ruolo così...

Sport e superstizione: i gesti scaramantici più curiosi

Chiunque abbia assistito a un evento sportivo sa bene che gli atleti possono essere molto superstiziosi. Alcuni di loro hanno talmente tanti rituali pre-partita...