Bellanova a Foggia: “Nel nuovo piano aeroporti giusto riconoscimento per Gino Lisa”

Così la senatrice Teresa Bellanova, viceministra delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, candidata al Senato, liste plurinominali, per il Terzo Polo, come capolista in Puglia,

0
211

Stato Donna, 2 settembre 2022. “So bene quanto lo sviluppo del “Gino Lisa” sia al centro delle aspettative delle comunità di Capitanata. Ebbene il ruolo e le prospettive dell’aeroporto di Foggia troveranno il giusto riconoscimento, nel più ampio contesto del sistema aeroportuale pugliese, nel nuovo Piano Nazionale degli Aeroporti, in avanzata fase di predisposizione da parte del Mims con il supporto tecnico di Enac”.

Così la senatrice Teresa Bellanova, viceministra delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, candidata al Senato, liste plurinominali, per il Terzo Polo #italiasulserio, come capolista in Puglia, nel corso dell’incontro con la stampa pochi minuti fa a Foggia, dove è arrivata per il tour elettorale. In mattinata ha visitato aziende del territorio. La giornata si concluderà nel pomeriggio con la visita al museo di Ascoli Satriano.

“In particolare”, ha proseguito Bellanova, “la novità centrale ed oggettivamente strategica del nuovo Piano Nazionale Aeroporti è che si fonderà su una attenta e puntuale analisi della domanda di mobilità dei territori. In questo modo, si avrà la migliore risposta alle concrete istanze di mobilità delle popolazioni, in questo caso di Foggia e del foggiano, e la valorizzazione della vocazione dei singoli aeroporti, in un’ottica che privilegia intermodalità e digitalizzazione nel più ampio contesto della piena sostenibilità”.

“Il nostro obiettivo”, ha proseguito ancora Bellanova, “è un sistema di mobilità sostenibile, efficace, integrata, al servizio dei cittadini e delle imprese, che renda merito alle popolazioni meridionali e alle eccellenze produttive di questo territorio. In quest’ottica non si tratta solo di riconoscere il giusto ruolo del “Gino Lisa” per un bacino di utenza più ampia di quella esclusivamente foggiana ma di considerarlo in stretta connessione con gli interventi di potenziamento e velocizzazione che investiranno la linea Adriatica da Bologna a Lecce per un nuovo, determinante ruolo del Mezzogiorno nel rilancio del Paese”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui