Abbiamo diritto allo svago e a vivere la nostra terra, e nessuno deve portarcelo via

Stato Donna, 1 settembre 2022. È stato un passaggio dal divertimento al panico generale quello di ieri al luna park di Manfredonia dove un uomo è stato ferito fra la folla. Gli inquirenti faranno le loro ricerche ma anche noi abbiamo sentito qualcuno che era lì, in quel momento, e che ci ha detto: “Sono un tipo coraggioso, ma ho avuto paura, mio fratello, stamattina è ancora scioccato da quanto avvenuto”. È un ragazzo di Manfredonia. Per il paese sul golfo ieri è stata una giornata particolare con l’arrivo del veliero Vespucci, il concerto di Facchinetti, la festa della patrona che da sempre si colloca a fine estate, cui si aggiunge l’arrivo di tante persone dalla provincia, fra cui molti foggiani, che sono soliti trascorrervi alcune serate.

“C’è stato il panico- ci dice questo ragazzo- i responsabili del Luna Park che dicevano “state giù”, genitori che hanno preso i loro figli in braccio dai passeggini e sono scappati via, scene da film, veramente”. C’è stato anche chi, solo per un puro caso, non è andato alle giostre perché non ha trovato parcheggio, dunque ci ha rinunciato, ma non a dire: “Ormai qui la mancanza di ogni rispetto è la regola, serve un cambio profondo di cultura, non puoi solo dire “militarizzare il territorio” perché di delinquenza in giro ce n’è troppa”.

I parenti, i genitori, madri, padri, hanno visto il terrore negli occhi dei loro cari, è stato un attacco al cuore della città, alla tranquillità delle persone in giro nel paese in festa. Il dato, oltre alle ricostruzioni della cronaca sull’uomo ferito è che, durante la festa a S. Severo per la vittoria agli europei di calcio, l’anno scorso, si è verificata una sparatoria. In una giornata d’agosto, a Marina di Lesina, un uomo è stato ucciso fra la folla che si dirigeva verso la spiaggia. Però, che mira, poteva succedere che ci andava di mezzo qualcun altro, come a S. Severo, come ieri sera.

Cos’è, è scoppiata una lite? E con un’arma nel bel mezzo delle giostre adrenaliche, quelle che fanno la gioia di tanti, a tutte le età, incluse come meta delle serate anche fuori città? Che bello, la gente si sposta, si ritrova dopo tanti divieti e tante limitazioni a causa della pandemia e viene gelata dagli spari, un’arma vera, non quella da luna park che, sei fai centro, ti danno il premio.

Abbiamo il diritto allo svago e al divertimento nella massima sicurezza dove ogni abuso- dico “abuso” che è tale anche se magari lo si tollera- viene sanzionato, abbiamo il diritto a vivere il nostro territorio in cui abbiamo visto tornare, quest’anno, i turisti tedeschi, francesi, inglesi che si crogiolavano al nostro sole e gustavano il nostro cibo. Abbiamo il diritto di partecipare a feste e concerti che riempiono piazze e teatri, magari senza organizzarne troppe contemporaneamente in un paese. È la vita normale, con i suoi svaghi e con il luna park.

Paola Lucino, 1 settembre 2022

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Capacità di intendere e volere per l’analisi psichiatrica: i casi Cecchettin e Pifferi

Il fatto: chiusa l'indagine Cecchettin (16/5) e condannata la madre Pifferi della bimba Diana (13/5). 3 domande per scoprire  quanto è importante l'analisi psichiatrica forense...

ULTRAMINIMAL. Così Alessandra Celletti festeggia Satie

Roma. Alessandra Celletti torna al Teatro "Miela" per omaggiare Erik Satie portando per la prima volta dal vivo il suo nuovo album ULTRAMINIMAL. L'artista romana...

“Delay”, il nuovo singolo di Carla Schiavano in collaborazione con Katia De Lorenzis

Lecce, Italia – Oggi 13 Maggio 2024, il panorama musicale accoglie un nuovo e avvincente Inedito firmato Carla Schiavano, talentuosa cantautrice salentina. Il singolo,...

Bellissima. A Sveva Alviti le serate di apertura e chiusura di Venezia 81

Sveva Alviti aprirà l’81. Mostra nella serata di mercoledì 28 agosto 2024, sul palco della Sala Grande (Palazzo del Cinema al Lido) in occasione...

Festa a Foggia per il “Welcome day per gli specializzandi di Area medica dell’Università”

Foggia, 6 maggio 2024. Si è svolta questa mattina presso l'Aula Turtur del Policlinico Riuniti la prima edizione del Welcome day dedicato agli specializzandi di...