Orsi ubriachi, pancetta e “devianze”, prima fase di una campagna elettorale social

Stato Donna, 27 agosto 2022. “Allora, sbarchiamo su Tiktok. Uno: io non so ballare, sembro un orso ubriaco”. Carlo Calenda ci è arrivato oggi  proprio quando, con l’avvio ufficiale della campagna elettorale in Italia, il social ha attivato un centro elezioni per attingere notizie affidabili, oltre che una serie di hashtag che a esso riportano. Non che questo sia stato decisivo, altri leader politici fanno parte della community già da tempo, tuttavia è curioso il modo in cui il leader di Azione si è presentato. Dunque non sa ballare e “nemmeno- ha detto nel video dell’Agenzia Vista– posso dare consigli di make up perché c’ho la pancia e sono brutto. Però posso parlarvi di politica, di libri, di cultura, e userò questo canale in questo modo. E lo so che non è una cosa comune ma proviamo a fare una cosa non comune. Se voi mi volete chiedere di programmi, di politica, di letture, di mostre di eventi culturali, io sono qui per voi e vi rispondo. Proviamo a usare questo strumento in modo del tutto diverso, proviamoci insieme”.

È anche il giorno in cui Enrico Letta posta su twitter il manifesto parodia “pancetta o guanciale, scegli” che fa il verso a tanti altri manifesti del pd Putin/ Europa, sottopagato /salario minimo, combustibili fossili/ energie rinnovabili. Sulla traccia della famosa diatriba su come risulti più saporita la carbonara, cioè con uno o con l’altro ingrediente, Letta ha risposto: “Guanciale tutta la vita”, e ha ritwittato il manifesto. Quando la campagna elettorale diventa una ricetta. Matteo Salvini risponde con un altro aut-aut: torno in Francia/resto in Italia, con questa frase: cosa farà Letta dopo il 25 settembre? Mannaggia, però, a postare cibo il leader della Lega è sempre stato insuperabile.

Giuseppe Conte, stupito e ovviamente contrariato da questo dualismo in cui si cerca di incanalare la propaganda verso il 25 settembre, dopo che ha visto le prelibatezze listate di rosso e di nero, ha chiesto: “Enrico, che ti succede? Stai puntando tutto sulla campagna di demonizzazione di Giorgia Meloni salvo sederti con lei allo stesso tavolo, trattando la Rai come questione privata. Non pensi che di questo passo i cittadini finiscano per percepire la politica come un fatuo e inutile teatrino?”.

Per giorni invece, ha tenuto banco la questione delle devianze di cui ha parlato la leader di Fdi, i social sono pieni di meme che riplasmano in chiave ironica le sue dichiarazioni. Non solo, su Tiktok Giorgia Meloni è stata attaccata da persone che soffrono o hanno sofferto di disturbi alimentari. E lei ieri sera ha postato la foto mentre abbraccia sua madre e racconta che il problema dell’obesità è stato ed è quello della persona “a cui deve tutto”.

Nell’ampia agorà mediatica che, fuori dal web, paragoneremmo al castello di Atlante, tutti si rincorrono con post, tweet, video e spot, ripostando per interloquire, fare domande, contestare, enunciare linee di programmi. È la campagna elettorale più breve e mediatica che si conosca? Forse, e siamo solo a meno di un mese dal voto.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

“Bukowski. A night with Hank” apre rassegna compagnie locali al Giordano

Foggia. Sarà “Bukowski. A night with Hank” ad aprire domenica prossima 25 febbraio ‘La Scena foggiana al Teatro Giordano’, il primo dei cinque appuntamenti riservati...

Xylella, ritrovati 6 alberi di mandorlo infetti in agro di Triggiano

Bari. I controlli effettuati dall'Osservatorio Fitosanitario della Regione Puglia sugli insetti vettori della Xylella fastidiosa hanno portato all'individuazione nell'agro di Triggiano in provincia di...

Turismo. BUYPUGLIA e BTM ITALIA per buyers esteri, formazione e crescita professionale

Per continuare a crescere e a consolidarsi, l'industria turistica pugliese punta tutto sulla crescita della filiera turistica imprenditoriale e dell'accoglienza attraverso il networking, il...

Giustina Rocca. Così sarà celebrata la prima avvocata della storia, antesignana della parità di genere

Giustina Rocca è considerata la prima avvocata della storia grazie a un lodo arbitrale reso l'8 aprile 1500 nell'ambito di una controversia che era...

Condizione femminile nel passato e nel mondo contemporaneo, speciale Arte.tv

Scienziate, artiste, operaie, madri. A più di un secolo dall'istituzione della giornata a loro dedicata, le donne sono ancora costrette a scontrarsi con diversi...