“Le gemelle nate premature mentre avevo il Covid sono le nostre guerriere”

Stato Donna, 21 agosto 2022. “Caro inchiostro di Puglia, loro sono Chiara e Marianna, le nostre gemelline di 5 mesi, sono nate il 25 febbraio a sole 30 settimane di gestazione mentre io, la loro mamma, ero ammalata di Covid”. I genitori delle gemelline scrivono alla famoso sito di community raccontando la loro nascita difficile e il loro attaccamento alla vita.

“Erano piccolissime alla nascita, pesavano solo 1,300 kg. Sono nate in una situazione molto difficile, come puoi immaginare, ma da subito si sono dimostrate delle grandi guerriere. Si sono aggrappate alla vita con tutte le loro forze e dopo un mese di degenza in ospedale, grazie alle cure ricevute nella terapia intensiva dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, sono potute tornare a casa, a Laterza, dove le aspettavano il papà e 3 fratelli maggiori”.

“Loro così piccole, oltre all’immensa gioia per la loro nascita, ci hanno donato un grande insegnamento: ci hanno insegnato “l’arte dei piccoli passi”, a non arrenderci, a sperare, ad avere pazienza, a dare valore ad ogni singolo istante della vita.Un saluto a tutti, Angela”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Hot news

Capacità di intendere e volere per l’analisi psichiatrica: i casi Cecchettin e Pifferi

Il fatto: chiusa l'indagine Cecchettin (16/5) e condannata la madre Pifferi della bimba Diana (13/5). 3 domande per scoprire  quanto è importante l'analisi psichiatrica forense...