Scontro social fra Meloni e Conte su tasse, lavoro e reddito di cittadinanza

Stato Donna, 5 agosto 2022. La campagna elettorale infiamma l’estate e si gioca sui social più che mai. Arrivano prestissimo negli stretti tempi dell’estate verso il voto del 25 settembre. Ieri, scontro social fra Giuseppe Conte e Giorgia Meloni.

“In Italia le tasse sul lavoro sono troppo alte e la risposta degli ultimi governi è sempre stata carente- scrive la leader di Fdi-. Non serve assistenzialismo per risolvere il problema occupazionale e rilanciare l’economia. La ricchezza di uno Stato la creano imprese e lavoratori. Più assumi e meno tasse paghi è la nostra proposta. Noi siamo pronti a introdurre un meccanismo fiscale che premia le imprese che creano posti di lavoro in Italia”.

Le risponde Giuseppe Conte: “Cara Giorgia, questa l’ho già sentita. Anzi, l’ho già fatta. Con gli sgravi alle imprese per assumere giovani, donne e con “decontribuzione Sud”, inseriti nell’ultima Manovra del Conte II, circa 1,8 milioni di persone hanno ottenuto un lavoro. Ah già: tu non l’hai votata!”.

E Meloni, con riferimento al reddito di cittadinanza: “Sì sì, avete pure abolito la povertà e certamente gli italiani riconosceranno il vostro lavoro”, ha risposto siglando con emoticon la replica. Ma non finisce qui, ribatte l’ex presidente del consiglio:

Giorgia, mai detto di avere abolito la povertà. Per l’Istat in pandemia abbiamo evitato che 1 milione di persone finissero in povertà, con aiuti che tu chiami metadone di Stato. Sei fortunata, con la politica prendi 500 euro al giorno. Perché umili chi vive con 500 euro al mese?”.

meloni twitter-3

La giornata è stata anche scandita dalle dichiarazioni di Conte al programma L’Aria che tira su La7. La vittoria di Enrico Letta alle prossime elezioni politiche del 25 settembre 2022 non cambierebbe di molto rispetto ad una vittoria di Giorgia Meloni? gli hanno chiesto. “No, non è indifferente, perché le nostre politiche sono distanti da quelle soluzioni di destra che troviamo inadeguate e anche pericolose. Ho letto di una loro soluzione che fa ricorso all’intelligenza artificiale per tirare fuori un elenco dei giovani che “verrebbero multati se rifiutassero offerte di lavoro, anche se sottopagate e a pessime condizioni”. Soluzioni degne “di uno Stato totalitario”. Lo riporta AdnKronos sul riferimento agli Appunti per un programma conservatore, opuscolo illustrato durante al conferenza programmatica di Fdi ad aprile.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

“Mò vene Natale”, storie foggiane di presepi, santi e zampognari

Stato Donna, 4 dicembre 2022. “L’Auditorium della Biblioteca La Magna Capitana è una sede perfetta per raccontar cantando le tradizioni, le storie, i Santi, i...

Pallavolo Cerignola vs Star Volley 3-0, PalaDileo arena da pantere fucsia

Stato Donna, 4 dicembre 2022. Torna subito alla vittoria la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola che, dopo l’opaca prova contro la capolista Fasano di sette...

Carmen Martorana: “Miss Italia Puglia è stato qualcosa di meraviglioso”

Stato Donna, 3 dicembre 2022. Ma la finale di miss Italia si farà o no? È questa la domanda che poniamo a Carmen Martorana,...

Terziario Donna Confcommercio: ‘ Un patto fra generi e generazioni”

(ANSA) - ROMA, 01 DIC - Sono quasi 1,4 milioni le imprese femminili in Italia, il 22,1% del totale. Di queste, i due terzi...

‘Trans non è Drag’, violinista HER e comunità Lgbt contro consigliere di Fdi

Stato Donna, 2 dicembre 2022. “Erma Pia Castriota, in arte H.E.R., violinista multipremiata e transgender, è stata attaccata per la sua esibizione per il...