Costantino (Cisl Foggia): “Non bloccare agenda sociale per la crisi politica”

Stato Donna, 2 agosto 2022. “I lavoratori, i pensionati e le famiglie della Capitanata sono in grandissima difficoltà per il carovita: urgono risposte immediate. Facciamo appello alla responsabilità collettiva perché non si blocchi l’azione dell’agenda sociale, senza colori di partito e coinvolgendo i corpi intermedi. Dopo gli impegni assunti dal Governo con le forze sociali, auspichiamo una accelerata delle istituzioni locali per concertare misure ed interventi”. È un vero e proprio appello quello lanciato da Carla Costantino, segretario generale della Cisl di Foggia.

“C’è da rispettare i tempi per le progettualità da mettere in campo per l’utilizzo delle risorse del Piano Regionale delle politiche sociali con la gestione dei PSZ, perché ci sono ritardi e perché oggi sono più che mai indispensabili gli interventi sul welfare, ivi compreso il potenziamento della medicina territoriale e le integrazioni sociosanitari. Dobbiamo considerare le grandissime difficoltà che vivono le famiglie della provincia di Foggia per dare risposte forti di sostegno contro il carovita che colpisce tanti, in particolare i più deboli”.

“A livello centrale- rimarca Costantino- ci sono spiragli per supportare il potere di acquisto di famiglie, lavoratori e pensionati, a partire dal taglio delle accise sui carburanti e dagli sconti in bolletta per chi è in difficoltà, la cui platea di beneficiari va necessariamente allargata. Conforta la valutazione di una decontribuzione sui lavoratori dipendenti per aumentare il netto in busta paga e di un anticipo a fine anno per l’adeguamento delle pensioni all’inflazione, così come speriamo venga accolta la richiesta di prorogare il bonus di 200 euro e di estenderlo alle fasce ingiustamente escluse”.

“Sul territorio dauno- prosegue la nota- giovani, donne e anziani siano messi al centro, visto che l’occupazione maschile è del 53,4 per cento e quella femminile è del 29,5 per cento. La crisi politica – rimarca il segretario della Cisl di Foggia – non arresti le collaborazioni avviate sul PNRR e si operi secondo le priorità della Capitanata. Ovvero, le infrastrutture come la SS16 il cui blocco sui lavori è inaccettabile, vergognoso e offensivo verso i cittadini, le grandi opere come la Diga di Piano dei Limiti, l’agroalimentare da modernizzare e rendere attrattivo per i giovani, il turismo con un modello esportabile sfruttando la riapertura del Gino Lisa, la formazione mirata per qualificare donne e giovani e renderli competitivi sul nuovo mercato del lavoro. Sulla lotta alla mafia, alla criminalità e all’illegalità le istituzioni predispongano interventi straordinari: c’è un territorio da ricostruire materialmente, ma anche eticamente, moralmente e culturalmente”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

“Mò vene Natale”, storie foggiane di presepi, santi e zampognari

Stato Donna, 4 dicembre 2022. “L’Auditorium della Biblioteca La Magna Capitana è una sede perfetta per raccontar cantando le tradizioni, le storie, i Santi, i...

Pallavolo Cerignola vs Star Volley 3-0, PalaDileo arena da pantere fucsia

Stato Donna, 4 dicembre 2022. Torna subito alla vittoria la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola che, dopo l’opaca prova contro la capolista Fasano di sette...

Carmen Martorana: “Miss Italia Puglia è stato qualcosa di meraviglioso”

Stato Donna, 3 dicembre 2022. Ma la finale di miss Italia si farà o no? È questa la domanda che poniamo a Carmen Martorana,...

Terziario Donna Confcommercio: ‘ Un patto fra generi e generazioni”

(ANSA) - ROMA, 01 DIC - Sono quasi 1,4 milioni le imprese femminili in Italia, il 22,1% del totale. Di queste, i due terzi...

‘Trans non è Drag’, violinista HER e comunità Lgbt contro consigliere di Fdi

Stato Donna, 2 dicembre 2022. “Erma Pia Castriota, in arte H.E.R., violinista multipremiata e transgender, è stata attaccata per la sua esibizione per il...