25 settembre. Carfagna in Azione: “Amministratori del sud interessati al progetto”

Stato Donna, 29 luglio 2022. “Sono grato a Mariastella Gelmini e Mara Carfagna di essere entrare in Azione. Non è facile cambiare partito, e i gesti di dignità e coraggio in Italia oggi si contano sulla punta delle dita. Adesso al lavoro per dare al Paese un’alternativa seria a sovranisti e populisti”. Così il leader di Azione Carlo Calenda a conclusione, poco fa, della conferenza stampa che ne ha ufficializzato il passaggio.

Oltre a ribadire le motivazioni per cui entrambe hanno fatto questa scelta, – europeismo, atlantismo, moderatismo, riformismo, ecc- Carfagna, a domanda su chi, eventualmente, potrà seguirla, ha detto: “Tanti amici sui territori stanno mostrando interesse per il progetto di Azione, prevalentemente al sud ma non soltanto, cittadini comuni, sindaci, consiglieri comunali. Presto daremo il benvenuto a tinti militanti e dirigenti”.

Dopo queste parole, fra amministratori e politici del territorio sono partite una serie di telefonate, voci senza nessuna consistenza ma che danno il polso dell’incertezza locale mentre, molto probabilmente, le interlocuzioni a Roma sono in fase più avanzata. Qualcuno ipotizza addirittura che Nicola Gatta, – ha rassegnato ieri sera le sue dimissioni da presidente della Provincia, come anticipato da Stato Donna, per un probabile seggio per Udc-Fi-, visto anche l’ottimo rapporto che ha sempre avuto con la ministra Carfagna, potrebbe pensare di candidarsi in Azione. Del resto lui stesso non ha dato alcuna conferma sul partito per cui scenderà in campo.

Altri rumors riguardano il sindaco di Peschici Franco Tavaglione, che dalla Lega potrebbe passare al partito di Calenda e che è già proiettato, comunque, verso il terzo mandato nel paese garganico.

Ma Azione farà l’alleanza con il Pd? Per ora, almeno sui territori, non si sa nulla, tuttavia non si vive con grande entusiasmo questa prospettiva. Sul fronre renziano il coordinatore regionale di Iv Lorenzo Frattarolo ribadisce: “Non siamo spaventati dal fatto di correre da soli, anzi, è meglio così si evitano accordi al ribasso”. Nomi e collegi? “Presto per parlarne, ma Teresa Bellanova e Ivan Scalfarotto mi pare ovvio che ci saranno, tuttavia siamo un partito strutturato e con tanti simpatizzanti”.

In arera Pd fari puntati su Raffaele Piemontese, l’assessore regionale e segretario regionale in pectore, che avrebbe, forse, la possibilità di candidarsi anche fuori regione per un seggio sicuro. Da quello che si apprende è lui a tenere tavoli e trattative fra la Puglia e Roma.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

La Norma di Bellini inaugura il 50° Festival della Valle d’Itria. Tutti gli ospiti

Si inaugura mercoledì 17 luglio a Palazzo Ducale di Martina Franca (ore 21) con la Norma di Vincenzo Bellini la 50ª edizione del Festival...

Allarme forfora? Cos’è, come combatterla e quali fattori incidono

Chiunque almeno una volta ha dovuto fare i conti con uno degli inestetismi tra i più fastidiosi che si possano presentare: la forfora. Parliamo...

Stornarella, Debora Ciocia: “Nella meccanica di precisione una donna può. Sono le competenze a fare la differenza”

Statoquotidiano.it, 06 giugno 2024. - Da Stornarella un’imprenditrice italiana con un’attività specializzata in un ambito considerato insolito per una donna, la meccanica di precisione. Giovane,...

Tiziana Caposena sul podio più alto del Titanum Classic di Lucera

C'è un'altra atleta sanseverese che ha meritatamente conquistato un alloro nella manifestazione denominata Titanum Classic che si è tenuta a Lucera nei giorni scorsi....

MolFest: oltre 70.000 presenze a Molfetta. “Entusiasmo alle stelle per il Festival POP”

Si è conclusa domenica 30 giugno la prima edizione di MolFest, il festival della cultura POP a ingresso gratuito che ha animato le vie del centro storico...