Uso del femminile per comunicazione ufficiale, Giulia: “Politica teme la grammatica”

Stato Donna, 28 luglio 2022.Le Cpo CNOG, FNSI, USIGRAI con Giulia Giornaliste esprimono congiuntamente profondo sconcerto per la mancata approvazione, da parte del Senato, dell’emendamento a firma della senatrice Maiorino, che prevedeva la possibilità di adottare la differenza di genere nella comunicazione istituzionale scritta”. Così in un comunicato congiunto sulla proposta Maiorino (M5s) che puntava a introdurre nel Regolamento “l’utilizzo di un linguaggio inclusivo”.

“L’emendamento- prosegue il comunicato- è stato votato a scrutinio segreto su richiesta di Fratelli d’Italia e ha ottenuto nell’aula di Palazzo Madama 152 voti favorevoli, 60 contrari e 16 astenuti. Era necessaria la maggioranza assoluta di 161. L’emendamento prevedeva che il Consiglio di presidenza stabilisse i criteri generali affinché nella comunicazione istituzionale e nell’attività dell’amministrazione fosse assicurato il rispetto della distinzione di genere nel linguaggio. Le proposte di adeguamento del testo sarebbero passate al vaglio della Giunta per il regolamento”.

Forte disappunto alla notizia da parte delle tre Cpo e di Giulia che ribadiscono “come il linguaggio sia un fattore fondamentale di identità e di parità. Impedire alle donne di essere riconosciute nel ruolo che svolgono e negare questo passo di civiltà e di progresso a una delle due più importanti istituzioni del Paese, significa dare per scontato che quel ruolo sia solo appannaggio maschile. Stupisce che a rifiutare la possibilità di dare una corretta e più equilibrata rappresentazione del genere femminile nella società sia stata la politica stessa, che in genere se ne fa invece promotrice (almeno a parole)”.

(In foto di copertina la senatrice del M5s Alessandra Maiorino)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Natale nei Grandi Giardini Italiani fra storia, tradizione e magia

Stato Donna, 28 novembre 2022. Dal Nord al Sud del Bel Paese gli “scrigni botanici” hanno in serbo una serie di iniziative da vivere...

‘Succede sempre qualcosa di meraviglioso’, libro di terre e frasi memorabili

Stato Donna, 28 novembre 2022. Ha un titolo lunghissimo il libro "Succede sempre qualcosa di meraviglioso", autore Gianluca Gotto edito Mondadori. Dopo aver finito...

Telefono Donna, la festa a Foggia per quasi 30 anni di attività

Stato Donna, 28 novembre 2022. Telefono Donna compie 26 anni e per celebrare questo lungo periodo d’impegno in prima linea, contro ogni forma di...

Al Lanza di Foggia ‘La casa di Paolo’, una storia per i giovani e per il futuro

Stato Donna, 28 novembre 2022. 14 omicidi in tutta la provincia di Foggia dall’inizio dell’anno, uno, il quindicesimo, successo da poche ore, ha i...

Nel deserto con il capo scout a parlare di emozioni e sentirsi amici

Stato Donna, 27 novembre 2022. Mi ha detto complice prima di uscire "Mamma questo sabato voglio far fare ai ragazzi un po' di deserto", e...