Scuola dell’infanzia, consigliato il grembiule giallo per la parità di genere

Stato Donna, 13 luglio 2022. Ma il grembiule è ancora di moda? Era questa la discussione in atto, tenerli o abolirli per i vari ordini di scuola in cui sono ancora in uso. Invece è scoppiata un’altra polemica, il classico finimondo per un grembiule giallo, il colore proposto nella scuola dell’infanzia perché nella primaria, in genere, sono tutti uguali.

Un istituto comprensivo di Pistoia, ed è questo il caso specifico, ha pubblicato una circolare in cui si dice che, a partire dal prossimo anno scolastico, nella scuola dell’infanzia, è consigliato l’utilizzo del grembiulino di colore giallo per tutti i bambini e tutte le bambine.

“A partire dall’as 2023/24 nella scuola dell’infanzia del nostro Istituto sarà consentito solo l’uso del colore giallo. Per la scuola primaria resta il colore attuale del grembiule con la precisazione che non è prescritta alcuna lunghezza, soprattutto se questa debba differenziare le bambine e i bambini”. Si aggiungono le motivazioni che hanno comportato questa scelta:

“Si è voluto uniformare la scuola dell’infanzia alla scuola primaria, al collegio dei docenti è sembrato incoerente che, per i due ordini dello stesso istituto, si procedesse con due scelte diverse; quindi se da anni c’era un colore per tutti alla primaria, è sembrato naturale che fosse così anche per l’infanzia”. Inoltre: “Attraverso il colore unico si intende creare un sentimento di comunità, di gruppo, nel quale i bambini e le bambine possano sentirsi importanti vicendevolmente, nella fiducia condivisa”.

C’è poi la questione della parità di genere “per cui si intende che bambini e le bambine sono uguali. Come spiegano le indicazioni nazionali del primo ciclo, lo sviluppo dell’identità di genere, ha la sua stagione cruciale solo nella preadolescenza (tra gli 11 e i 14 anni). Dunque, nella scuola dell’infanzia i bambini e le bambine hanno diritto a ricevere una educazione al rispetto delle differenze di genere, senza stereotipi, per far sì che negli anni successivi possano costruire una identità basata su principi di rispetto reciproco. Pertanto, il collegio dei docenti, perseguendo il contrasto alla creazione e allo sviluppo degli stereotipi di genere, ha deciso di unificare il colore del grembiulino”.

La scelta dell’istituto ha fatto sobbalzare il senatore Pillon: “Ti pareva che non venisse fuori qualche genio, che in nome della gender equalitý si inventasse il grembiule giallo all’asilo. Ma non ce la facciamo a lasciar fuori i bambini dalle scemenze ideologiche? Almeno all’asilo ce la facciamo a lasciarli in pace?”.

Il preside dell’istituto di Buggiano, in un’intervista a La Nazione, ha replicato: “Purtroppo c’è confusione tra parità di genere e uguaglianza, qui nessuno vuole negare la differenza tra maschi e femmine, piuttosto si vuole dare il segnale già alla scuola dell’infanzia che non c’è differenza dal punto di vista dei diritti tra maschi e femmine”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

“Building Bridges” a Vieste, mani giganti di Lorenzo Quinn traino dell’estate

Vieste ha spalancato le porte all'arte di Lorenzo Quinn e a "Building Bridges", la maestosa installazione di uno dei più grandi artisti contemporanei del...

Agapanti, il mare blu di Alassio

I Giardini di Villa della Pergola ad Alassio dopo il tripudio di bellezza che ci hanno regalato con la fioritura di inizio primavera della...

Archivio di Stato di Foggia, “una storia da tutelare e valorizzare”

Foggia, 8 giugno 2023. “La notizia della nomina di un nuovo direttore dell’Archivio di Stato di Foggia Michele Grimaldi, la cui professionalità è acclarata...

Donne del Gargano e matriarcato, semi di civiltà dal mito alla storia…

Nel cortile interno dello splendido Palazzo Filiasi, sede dell’Archivio di Stato di Foggia, si è tenuto un interessante convegno sul tema del matriarcato, dall’aspetto...

“Vestiamoci di Sale” la sfilata dell’Accademia di Foggia a Margherita di Savoia

Le saline di Margherita di Savoia hanno fatto da cornice alla sfilata “Vestiamoci di Sale”. In passerella, gli studenti dell’Accademia di Belle arti di Foggia...