Donne lavoratrici, siamo tutte astronaute senza la conciliazione dei tempi

Stato Donna, 1 maggio 2022. Che differenza c’è tra una mamma che va nello spazio per cinque mesi e una mamma che dalle 8 alle 20 con una pausa di sole tre ore fa la commessa, la parrucchiera, l’operaia o la libera professionista o l’infermiera, il medico?

Nelle scorse settimane a tutti sarà capitato di confrontarsi con amici e parenti, o sui social, sulla scelta dell’astronauta Samantha Cristoforetti di lasciare i propri figli per cinque mesi e svolgere il suo lavoro lontano da casa. Una scelta che riguarda un periodo determinato della sua vita, ma quante mamme sono costrette ad essere assenti nella vita dei figli a causa dell’assenza di conciliazione tra i tempi di lavoro e quelli della famiglia? A stare lontano da casa per settimane? In questi anni in Italia si è molto discusso di conciliazione dei tempi, proposte che si sono concretizzati in piccoli diritti acquisiti dai lavoratori del pubblico. È la mentalità a mancare. Occorrerebbe uno sforzo collettivo capace di accogliere le mamme non come un peso ma come un’opportunità.

Foto: ItalPlanet.it

Le mamme sono multitasking, hanno abilità di pianificazione, di ascolto e soluzioni creative per risolvere i problemi, abilità che potrebbero far fruttare molto di più sul lavoro se lo stesso non fosse organizzato a compartimenti stagni ma più flessibile verso le mamme e i loro bisogni. Il modello da seguire in quest’ottica è sicuramente la Svezia e a seguire Finlandia e Norvegia. Paesi che hanno investito sulla qualità della vita delle donne lavoratrici, con servizi per i bambini e orari flessibili di lavoro per i genitori. Investimenti e diritti che si sono trasformati in una maggiore crescita economica per l’intero Paese ed una migliore qualità della vita.

Maria Castelli, 1 maggio 2022

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Confcommercio Foggia: consigli per le vetrine dello shopping natalizio

Stato Donna, 30 novembre 2022. “Vetrine ed interni devono essere abbinati, perché il cliente deve ritrovare all’interno del negozio una coerenza di messaggio con...

Gli allarmi di Ischia e il mito del titano Epimeteo incurante dei segnali

Stato Donna, 30 novembre 2022. Come tutte le mattine, anche oggi, 30 novembre 2022, c’è stata la rassegna stampa televisiva. Per Skytg24, nella rubrica...

Roberta Tomaiuolo nei panni di una fata Winx: “Cosplayer è gioia e recita”

Stato Donna, 30 novrembre 2022. "Avevo sei anni quando è uscita la prima stagione di questo fantastico cartone italiano ideato da Iginio Straffi… Come...

Cosplayer Winx, è la foggiana Roberta Tomaiuolo la migliore fata

Stato Donna, 29 novembre 2022. Sul palco di Milan Games Week & Cartoomics 2022, si è tenuto sabato scorso il raduno ufficiale dei cosplayer...

Al Verdi di S. Severo è tornata in scena “La Traviata, Maria Callas il mito”

Stato Donna, 29 novembre 2022. È stato dedicato al mito di Maria Callas e a Iannis Xenakis nei 100 anni dalla nascita l'appuntamento della...