È morta Assunta Almirante, una vita con Giorgio negli anni più difficili della destra

Stato Donna, 26 aprile 2022. “Ciao Donna Assunta con Te se ne va un pezzo della nostra storia. Il tuo Giorgio e tutti i grandi uomini della comunità dell’MSI ti accoglieranno così come ti meriti”. Questo è il pensiero che Paola Frassinetti, vice presidente della commissione Cultura alla Camera, di Fdi, ha lasciato sulla sua bacheca facebook oggi, giorno in cui è morta Assunta Almirante all’età di 100 anni. La foto che accompagna la frase è quella con Rauti e Almirante, a testimonianza, ha detto in un’intervista rilasciata a Radio Radicale, “che poi una comunità politica sapeva trovare la sua unità”.

Erano gli anni in cui, prima della svolta di Fiuggi, all’interno del partito le due correnti, rautiana e almirantiana, dibattevano animatamente, ricorda Frassinetti, lei stava con Rauti ma, comunque, non dimentica che Assunta Almirante nei congressi era sempre in prima fila, circondata da giovani per cui aveva sempre la battuta o una parola pronta, questo fra i suoi ricordi più belli.

Paola Frassinetti. Foto: Italianewsonline

Nata a Catanzaro nel 1921, era sposata e separata, come lo stesso Almirante. Questa situazione “imbarazzante e controversa”, ammette Frassinetti, impatta con le decisioni del partito che, come la Dc, fu contrario al divorzio. Il leader missino si rimise alle loro scelte oltre le vicende personali.

Ma è vero che dava gli “ordini” ad Almirante? le ha chiesto il gionalista. “No- ha risposto Frassinetti- aveva una bella tempra ma il leader missino era un uomo di un’altra categoria, quindi non credo che lei ne determinasse la politica. Ha saputo stargli accanto con fedeltà e determinazione in anni difficilissimi, di violenza e di scontri, non era facile essere la moglie di un missino allora, erano una coppia affiatata”. Almirante muore nel 1988, e lei diventa un punto di riferimento per militanti e base, contestando la svolta di Fiuggi del 1995. “Aveva l’affetto dei militanti, e ha avuto gioco facile, ha colmato un vuoto quando sembrava che fossero messi in gioco tutti i nostri valori con Fini”.

Il cordoglio della Fondazione Tatarella lo ha espresso Fabrizio Tatarella: “La destra perde una donna che è stata, con la sua forza e la sua semplicità, riferimento per tutte le generazioni della destra italiana, in anni difficili e oltre ogni divisione”. Ha vari ricordi di lei, sin da quando ero bambino. “Non dimenticherò mai la sua energia, la sua simpatia e il suo affetto per la mia famiglia. Ogni volta che avevo occasione di vederla la mia emozione era sempre la stessa. Una donna che ha saputo onorare nel migliore dei modi la figura del marito, indimenticato leader della destra italiana. Oggi – conclude Fabrizio Tatarella – è un giorno triste per tutti quelli che, pur appartenendo a generazioni diverse, si sono riconosciuti e si riconoscono nella storia della destra italiana di cui Donna Assunta è stata fedele custode ed interprete. Ai figli e ai nipoti le più sentite condoglianze”.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Il cuneese Faber Moreira lancia la sfida alla maratona dj più lunga al mondo

Tra il 15 e il 26 maggio Saluzzo ospiterà una prova epica: 240 ore di maratona dj set per entrare nel Guinness dei primati.  A lanciare quella che...

2014-2024, l’Ospedale della Murgia compie dieci anni: un presidio diventato “grande” con il territorio

Un decennio segnato dal progressivo aumento della capacità di garantire assistenza sanitaria ai cittadini: 16 reparti di degenza, 234 posti letto (+67%), 7.200 ricoveri...

L’incontro tra Eccellenze: Lo Chalet Royal celebra i vini dell’Ornellaia (FOTOGALLERY – VIDEO)

L’incontro tra la cucina toscana e il palato pugliese ha celebrato uno dei vini italiani più pregiati e invidiati al mondo. L'atteso evento enogastronomico "Chalet...

Premio Laudato medico 2024? A una oncologa del Policlinico di Bari

Il premio "Laudato Medico 2024" nella categoria oncologi è stato assegnato alla dottoressa Stefania Stucci del Policlinico di Bari. Il riconoscimento dell'associazione Europa Donna arriva...

Gargano. In ricordo di Antonio Facenna. Alla masseria didattica torna la festa della Transumanza

Gargano. A Carpino torna la FESTA DELLA TRANSUMANZA organizzata da MASSERIA DIDATTICA FACENNA, PRO LOCO CARPINO e dalla rivista enogastronomica LIKE. Appuntamento il 25 aprile 2024...