Gerini al Bif&st con Tapirulàn: “Come regista ti senti un dio”

(ANSA) – BARI, 01 APR – “Ora ho capito perché i registi si sentono Dio. Puoi chiedere infatti tutto quello che vuoi e niente poi si muove se non sei tu a dire ok.

Ti ritrovi così come un Dio a ricreare un mondo”. A parlare così a Bari, tra ironia e stupore, è Claudia Gerini che ha portato al Bif&st il suo primo film da regista, TAPIRULÀN, passato in anteprima e in sala dal 5 maggio con Milano Talent Factory. Un’opera prima in cui interpreta Emma una originale conseulor che comunica con i suoi molti clienti tramite uno schermo digitale collegato al suo tapis roulant di ultima generazione.

Foto: ciakmagazine.it

Tanti pazienti, i suoi, a cui Emma risponde puntualmente correndo nel suo enorme salone super luminoso da sembrare un acquario: c’è chi deve accettare e farsi accettare come gay, chi ha un disturbo ossessivo compulsivo, chi ha i più tradizionali attacchi di panico, chi ha problemi con la rabbia e chi, infine, scambia il suo sito per una chat erotica. Rispetto a queste sincopate chiamate, Emma ha sempre una risposta, una rassicurazione, tranne quando a chiamare è la sorella minore (Claudia Vismara).

Attraverso le molte videochiamate è inevitabile che, piano piano, iniziamo a conoscere anche un po’ di Emma, la sua vita, il suo passato, e anche ad intravedere un trauma che sembra averla bloccata per sempre nonostante gli studi di psicologia, bioenergetica è la sua ossessiva passione per la corsa. “In realtà non ho mai avuto il sogno di fare la regista – dice l’attrice al Bif&st -. Poi, leggendo la sceneggiatura (scritta dalla stessa Gerini insieme ad Antonio Baiocco e Fabio Morici), ho pensato che in fondo era un materiale che ero in grado di poter governare”.

Chi è davvero Emma? “Forse anche grazie alla pandemia che ci ha cambiati tutti, è una donna interrotta, una donna abituata a sentire i problemi di tutti, mettendo da parte se stessa, che ho immaginato come senza pelle”. nel cast Stefano Pesce, Maurizio Lombardi, Corrado Fortuna, Daniela Virgilio, Lia Grieco, Fabio Morici, Marcello Mazzarella e Antonio Ferrante. (ANSA).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Natale nei Grandi Giardini Italiani fra storia, tradizione e magia

Stato Donna, 28 novembre 2022. Dal Nord al Sud del Bel Paese gli “scrigni botanici” hanno in serbo una serie di iniziative da vivere...

‘Succede sempre qualcosa di meraviglioso’, libro di terre e frasi memorabili

Stato Donna, 28 novembre 2022. Ha un titolo lunghissimo il libro "Succede sempre qualcosa di meraviglioso", autore Gianluca Gotto edito Mondadori. Dopo aver finito...

Telefono Donna, la festa a Foggia per quasi 30 anni di attività

Stato Donna, 28 novembre 2022. Telefono Donna compie 26 anni e per celebrare questo lungo periodo d’impegno in prima linea, contro ogni forma di...

Al Lanza di Foggia ‘La casa di Paolo’, una storia per i giovani e per il futuro

Stato Donna, 28 novembre 2022. 14 omicidi in tutta la provincia di Foggia dall’inizio dell’anno, uno, il quindicesimo, successo da poche ore, ha i...

Nel deserto con il capo scout a parlare di emozioni e sentirsi amici

Stato Donna, 27 novembre 2022. Mi ha detto complice prima di uscire "Mamma questo sabato voglio far fare ai ragazzi un po' di deserto", e...