La storia di Cerignola nelle “stanze della lettura”, visitate e raccontate

Stato Donna, 10 marzo 2022. Cerignola città che legge grazie a “Le stanze della lettura”, il progetto finanziato dal Cepell a  seguito del bando “Città che legge 2018/2019”, presentato dal Comune di Cerignola in partenariato  con le associazioni locali. Dopo le attività di animazione e allestimento a cura delle associazioni, le stanze si apriranno alla città per essere visitate e raccontate.

Sarà un viaggio lungo la storia della città, in ogni stanza allestita, sarà possibile ascoltare, guardare e toccare le nostre radici. Le “Stanze della lettura” saranno aperte domani pomeriggio e sarà possibile visitarle fino a sabato 12 marzo.

Palazzo Fornari

In totale saranno 11 le stanze della lettura: “Fiabe e racconti della storia”, a cura dell’associazione A.GE presso Palazzo Fornari; “La battaglia di Cerignola”, a cura di Orsa Onlus presso via Pavoncelli 43; “Le Fosse Granarie”, a cura della Pro Loco presso Centro Sociale Palladino; “Andrea Cicchetto” a cura di OltreBabele presso Palazzo Fornari; “Nicola Zingarelli”, a cura di Verderamina presso via Pavoncelli 43; “Il conte Giuseppe Pavoncelli, a cura di Verderamina presso via Pavoncelli 43; “Giuseppe Di Vittorio”, a cura di Casa Di Vittorio presso la Biblioteca Comunale; “I Cavalieri di Torre Alemanna”, a cura di Resurb presso Palazzo Fornari; “Michele Cianci e la battaglia contro la mafia”, a cura di Altereco presso Palazzo Fornari; “La strada e i suoi pericoli”, a cura di Centro Diverse Abilità presso Palazzo Fornari; “Vita da Pazienti”, a cura di Cittadinanzattiva presso Biblioteca Comunale”.

“Con orgoglio diamo vita ad un’iniziativa che si muove su due binari: da una parte la promozione del libro come strumento di apprendimento e di motore culturale e dall’altra la valorizzazione della nostra terra e delle sue radici più profonde con dei focus sui personaggi maggiormente rappresentativi della nostra storia, non solo locale”, spiega l’assessore alla cultura Rossella Bruno.

“La sinergia messa in campo con le associazioni – aggiunge il sindaco di Cerignola, Francesco Bonito- è un percorso che intendiamo rendere prassi per ogni aspetto della cultura e dell’azione amministrativa. Il contatto con gli animatori culturali è costante: dal calendario delle attività natalizie alla stanza della lettura, fino alla creazione di un grande cartellone estivo per centrare l’obiettivo di coniugare qualità e trasparenza”.

 

 

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Oliver Stone sul caso Haggis: “Con il MeToo è anche difficile parlare con una donna”

Stato Donna, 24 giugno 2022. Repubblica ha intervistato Oliver Stone che è a Ostuni per la proiezione di “W”, un film sulla vita del...

Ballottaggi di domenica secondo tendenza, poche candidate ma brilla Piacenza

Stato Donna, 24 giugno 2022. Appena 15 le candidate a sindaca nelle 26 città capoluogo contro una sessantina di candidati uomini: il rapporto è...

“Becoming maestre”, talenti femminili dietro la macchina da presa

Stato Donna, 24 giugno 2022. Si è conclusa con successo Becoming Maestre, la prima iniziativa di mentoring e accesso al lavoro per una nuova...

“C’è una parte del mio cuore in ogni matrimonio che organizzo”

Stato Donna, 24 giugno 2022. Un giorno Marita decide che il suo lavoro d’ufficio per lei non è più motivante, ha bisogno di cambiare....

Lady Oscar è tornata, Max&Co ne celebra i 50 anni con una capsule collection

Stato Donna, 23 giugno 2022. Lady Oscar compie 50 anni e il brand di moda italiano Max&Co le dedica una “capsule collection” dal titolo...