L’amore è come un fiore, sempre pronto a rinascere fra mille incertezze

StatoDonna, 13 febbraio 2022. Si parla spesso tra amici di quali siano i fondamenti dell’amore. Complicità, passione, affinità. La fiducia, risponderanno cento persone su cento. Se c’è amore c’è fiducia, quindi. È il contrario, invece. L’amore è un atto di fiducia. È un salto nel buio. È una mano tesa al di là di un muro che non sai cosa nasconda alla tua vista. È tuffarsi in un mare nero di cui non vedi il fondo.

L’amore nasce quando ci si affida a qualcuno, senza sapere cosa ne sarà di noi. Cosa ne farà. Se sarà per sempre, se sarà per poco, o per niente. Se sarà un amore leggiadro o avrà il peso greve del sentimento non ricambiato, quello che si poggia come polvere vecchia sul nostro cuore. Se riderà sbilenco e sgangherato, o sarà un sorriso tirato e a mezza bocca. Non lo sappiamo e non lo sapremo se non correremo il rischio.

Serve coraggio, allora, per amare e per essere felici che è ciò che all’amore chiediamo. Quindi la felicità e l’amore sono, prima di tutto, un atto di coraggio. Per nascere e per crescere, perché non è che il fiore nasca fiore.

È un percorso, un cammino. È tutto quello spazio che parte da radici ben salde nella terra, sale sulle foglie, e arriva fino alla corolla. Si diventa fiori. Ed è, lo sappiamo bene, anche nel cammino, nel prima e nel durante, che noi proviamo felicità. Nella soddisfazione per aver deciso, per aver trovato la spinta, e l’orgoglio per partire.

Già nel momento in cui decidiamo, già allora siamo felici. Fieri e paghi della nostra certezza. Del nostro coraggio. Anche se alle volte è un percorso tortuoso, magari con le spine. Per durare poi, quanto? un giorno, due… poco rispetto alla fatica sostenuta. Ma davvero importa, questo? Nessun fiore, anche se appassito, sarà mai vissuto invano. Nessuna spina pungerà mai abbastanza. E quel seme, da cui eravamo partiti, mai morirà, custodito con amore dalla terra. Rimane lì, pronto a rinascere, nell’amore e per l’amore. Con le sue forme sempre differenti, i suoi colori mutevoli e la sua vita propria.

E senza regole, perché è così l’amore e ogni amore è una storia a sé, e ogni storia ha la sua bellezza e le sue ombre, e dà lezioni di vita su come non ci si debba fermare mai e su come si possa ricominciare e ricostruire e reinventare anche se tutto sembra improbabile e finito e doloroso. Ma l’amore vince sempre e noi questo vogliamo, e in questo crediamo.

Simonetta Molinaro, 13 febbraio 2022

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

L’India va a nozze con il Gargano. Le immagini spettacolari

Gargano. Se in Valle d’Itria si discute delle sorti del mondo, negli stessi giorni del G7, ma sul Gargano, si sono assunti impegni ben più… vincolanti: è stato...

Ecco i vincitori del Campionato Italiano di Corsa in Montagna a Staffetta: la Puglia c’è

Gagliano del Capo, 16 giugno 2024_Ed è ancora atletica di altissimo livello. A pochi giorni dalla chiusura degli Europei di Atletica leggera a Roma...

La passione che unisce. “THUN CLUB GARDEN PARTY” nella magia del Castello Marchione di Conversano

Le Emozioni, la magia e l'incanto, uniti al caldo abbraccio che la famiglia Thun ha esteso a tutti i Soci THUN CLUB*, agli imprenditori...

Inizia a luglio la stagione concertistica 2024 dell’Orchestra Sinfonica di Matera

Con 33 concerti, con quasi 3.500 giornate lavorative di musicisti assunti, oltre 5.500 biglietti venduti in 6 mesi, circa 250 abbonamenti emessi per la...

“Festival d’arte Apuliae. Non soli, ma ben accompagnati” a Foggia

Sta per ripartire il Festival d'arte Apuliae - Non soli ma ben accompagnati, la rassegna organizzata dall'Associazione Spazio Musica e curata dal maestro Dino...