Bocciato bonus psicologico dal Mef, per la salute mentale non ci sono soldi

StatoDonna, 4 gennaio 2022. Vi ricordate di un ipotetico bonus psicologico per aiutare chi a seguito della pandemia aveva bisogno di un sostegno psicologico? Bene…..non è diventato realtà. Si era parlato tempo fa di un possibile aiuto economico per tutte quelle persone che, sebbene non abbiamo una diagnosi di disturbo mentale, a causa della pandemia richiedevano un sostegno psicologico.

Ci sarebbero dovuti essere dei voucher da utilizzare per il pagamento delle prestazioni dai professionisti, ma ad oggi ciò che troviamo è un pugno di mosche.

L’emendamento è stato bocciato, no money. Resistono, seppur diminuiti, i fondi per la salute psicologica in ambito scolastico, per supportare il personale scolastico, gli studenti e le famiglie al fine di prevenire e curare i disagi dovuti alle conseguenze pandemiche. Dopo aver visto passare sotto gli occhi un bonus per ogni cosa, da psicoterapeuta posso dire di essere fortemente indignata.

Foto: Arte Magazine

Uno Stato che non ha minimamente preso in considerazione il danno a livello mentale di questa pandemia lunghissima, i vissuti emotivi che tutti noi indossiamo.Depressione, disturbi d’ansia e attacchi di panico, sono diventati il mio pane quotidiano, ma sempre più frequente è imbattersi nelle tasche vuote dei pazienti. In un periodo storico in cui tutto è aumentato, dal pane alle bollette, ci si ritrova a dover tagliare le spese per le cure personali. L’emendamento che aveva visto uniti i diversi partiti, è stato bloccato dal Ministero dell’Economia, perché non quadrano i conti…e allora zac zac, si taglia! Questo la dice lunga su quanto sia prioritaria la questione della salute mentale in Italia.

Il presidente dell’Ordine degli Psicologi così si è espresso “La miopia di chi ha voluto risparmiare su questo capitolo di spesa ci costerà cara dal punto di vista economico, sociale e umano”. Si continua a considerare il dolore fisico più grave di quello psicologico, c’è ancora una sofferenza di serie A e una sofferenza di serie Z. Siamo al terzo inverno con pandemia, e ad oggi non si è preso alcun provvedimento per correre ai ripari e curare quel che nelle teste si è rotto.

Quel che io penso da tempo, è che probabilmente sono in pochi quelli che hanno un’idea di quanta sofferenza si nasconde dietro un disturbo mentale. Inviterei tutti ad avvicinarsi a questo “oscuro” mondo, provate ad entrare in una comunità psichiatrica, o provate a dialogare con chi riceve diagnosi di disturbo mentale. Toccate con mano la sofferenza di queste persone, guardate i loro occhi che chiedono aiuto ciascuno a modo proprio.

Un giorno, durante un turno di comunità psichiatrica, chiesi gentilmente a una paziente di abbassare il tono della voce….stava cantando a squarciagola una canzone di Claudio Baglioni, suo cantante preferito. E lei mi diede una risposta che mi aprì un mondo, mi disse “Dottorè io quando sono arrabbiata canto urlando, così mi passa”. E oggi cara G. sai cosa ti dico?! Che faccio come te, canto urlando, perché sono arrabbiata quanto te!

Marianna Caroprese, 4 gennaio 2022

 

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Oliver Stone sul caso Haggis: “Con il MeToo è anche difficile parlare con una donna”

Stato Donna, 24 giugno 2022. Repubblica ha intervistato Oliver Stone che è a Ostuni per la proiezione di “W”, un film sulla vita del...

Ballottaggi di domenica secondo tendenza, poche candidate ma brilla Piacenza

Stato Donna, 24 giugno 2022. Appena 15 le candidate a sindaca nelle 26 città capoluogo contro una sessantina di candidati uomini: il rapporto è...

“Becoming maestre”, talenti femminili dietro la macchina da presa

Stato Donna, 24 giugno 2022. Si è conclusa con successo Becoming Maestre, la prima iniziativa di mentoring e accesso al lavoro per una nuova...

“C’è una parte del mio cuore in ogni matrimonio che organizzo”

Stato Donna, 24 giugno 2022. Un giorno Marita decide che il suo lavoro d’ufficio per lei non è più motivante, ha bisogno di cambiare....

Lady Oscar è tornata, Max&Co ne celebra i 50 anni con una capsule collection

Stato Donna, 23 giugno 2022. Lady Oscar compie 50 anni e il brand di moda italiano Max&Co le dedica una “capsule collection” dal titolo...