Torre Alemanna, un gioiello di storia e architettura nel cuore della Daunia

Stato Donna, 29 dicembre 2021.  Un docufilm ed un virtual tour per conoscere e visitare il Complesso Museale di Torre Alemanna ed il patrimonio culturale che esso custodisce, ma anche per favorire in grandi e piccini la riscoperta del periodo medievale del nostro territorio. Il progetto “Ritorno alla Torre – seconda edizione”, finanziato dalla Regione Puglia attraverso il Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo, giunge ormai a conclusione.

Nell’occasione, la cooperativa sociale Frequenze – ente gestore della struttura di proprietà del Comune di Cerignola – presenta il sito www.frequenze.info/ritornoallatorre2021 e condivide con il pubblico due importanti lavori che vogliono contribuire a promuovere e valorizzare il sito di Borgo Libertà, uno dei pochi insediamenti fortificati ancora esistenti dell’Ordine religioso-militare dei Cavalieri Teutonici. Gioiello di storia, architettura ed arte nel cuore della Daunia, a 18 km da Cerignola, Torre Alemanna affonda le sue radici nelle affascinanti vicende di cavalieri legati all’imperatore Federico II ed oggi è sede del Museo delle ceramiche del XV-XVI secolo.

Il docufilm prodotto dalla JR Studio, per la regia di Roberto Moretto, con il coinvolgimento dell’associazione storico-culturale Imperiales Friderici II, racconta attraverso un pretesto narrativo una “Rievocazione Storica” inscenando con i costumi e gli usi sociali dell’epoca la vita che animava i corridoi e le mura del Complesso Museale di Torre Alemanna.

Di grande rilevanza anche il virtual tour realizzato per Frequenze da Andrea Belardinelli che permette di attraversare i corridoi della domus teutonica, entrare nelle sale e ammirare il patrimonio del Museo delle Ceramiche con un semplice clic.

«In questi mesi il progetto “Ritorno alla Torre” ha articolo le varie attività intorno a un unico filo conduttore: il tema della riscoperta del periodo medievale e del patrimonio culturale di Torre Alemanna, attraverso un coinvolgimento immersivo, esperienziale ed emozionale – spiegano da Frequenze – . Lo spirito evocativo del luogo è talmente forte che da solo coinvolge lo spettatore in maniera diretta nella conoscenza del periodo storico trattato e del sito storico-artistico di Torre Alemanna. Le modalità di valorizzazione hanno alternato teatralizzazione, rievocazione storica, fruizione esperienziale, laboratori artistici e di lettura, laboratori di fruizione, ed hanno convolto in modo particolare i bambini e le loro famiglie». Per saperne di più: www.frequenze.info/ritornoallatorre2021

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Donne sul lavoro: quali sono le ultime novità?

Le donne sul lavoro stanno affrontando un periodo di cambiamenti significativi e nuove opportunità. Con l'evoluzione del panorama lavorativo e delle politiche aziendali, sempre...

Stati generali del Cinema: in arrivo un Manifesto per migliorare il sistema audiovisivo italiano

Si sono conclusi al Castello Maniace di Siracusa, sull'isola di Ortigia, gli “Stati generali del Cinema”: tre giorni di dibattiti, talk e tavole rotonde, con oltre...

“Voce al bene”. Roberta Giallo feat. Samuele Bersani

VOCE AL BENE è il nuovo singolo di Roberta Giallo in duetto con Samuele Bersani, un brano senza tempo, onirico-mitologico. Racconta la storia miracolosa di una nave senza...

Il cuneese Faber Moreira lancia la sfida alla maratona dj più lunga al mondo

Tra il 15 e il 26 maggio Saluzzo ospiterà una prova epica: 240 ore di maratona dj set per entrare nel Guinness dei primati.  A lanciare quella che...

2014-2024, l’Ospedale della Murgia compie dieci anni: un presidio diventato “grande” con il territorio

Un decennio segnato dal progressivo aumento della capacità di garantire assistenza sanitaria ai cittadini: 16 reparti di degenza, 234 posti letto (+67%), 7.200 ricoveri...