Tenuta Moreno: in Puglia una scelta green a 360°

StatoDonna.it, 26 dicembre  2021. Tenuta Moreno è un’antica e splendida masseria del ‘700 immersa in un vasto uliveto a pochi chilometri dal mare. Siamo nell’alto Salento, a Mesagne, in una location che vale una visita non solo perché è un luogo magico dove profumi e colori tipicamente mediterranei fanno da cornice a servizi d’eccellenza quali quelli offerti da una realtà alberghiera di prim’ordine, ma anche perché è stata tra le prime strutture, non solo in Puglia ma a livello nazionale, a perseguire una filosofia ecosostenibile anche in termini economici e sociali.

Il fil rouge della Tenuta infatti, è il rispetto per la Natura che si manifesta concretamente in tutti i suoi ambiti: il consumo dell’acqua, la riduzione dell’utilizzo di anidride carbonica, la raccolta differenziata, la limitazione degli ingombri, i materiali utilizzati per gli arredi, tutto all’insegna di uno stile di vita sostenibile.

E a testimoniare questo impegno, ecco che il Natale diventa l’occasione per mettere in atto un gesto molto significativo e importante: a tutti gli ospiti verrà offerto un piccolo, grande cadeaux, “La Quercia di Natale” che verrà donata in un vasetto compostabile – realizzato con materiali naturali che hanno la caratteristica di essere 100% biodegradabili – che potrà essere piantato direttamente nel terreno e contribuire così alla diminuzione della quantità di rifiuti in plastica.

Il vaso riesce a decomporsi da solo con l’aiuto di microrganismi e batteri diventando parte integrante del terreno che contribuirà addirittura ad arricchire. In questo modo ciascun ospite diventerà protagonista di un gesto importantissimo dimostrando attenzione e sensibilità nei confronti dell’ambiente.

Altrettanto significativa la scelta dell’albero che trova la sua motivazione nel legame strettissimo con il territorio e la sua storia: si tratta di un Quercus ilex, comunemente noto come leccio, un albero sempreverde appartenente alla famiglia delle Fagaceae diffuso nei paesi del bacino del Mediterraneo. E’ molto longevo (addirittura plurisecolare), può raggiungere un’altezza di 20/25 metri. La vegetazione originaria del Salento era costituita dalla foresta sempreverde mediterranea in cui la specie dominante era il leccio, e addirittura la città di Lecce ha una derivazione glottologica sia dall’antico nome della città, Lupiae, sia dal termine ilex che significa appunto “leccio”

Scegliere Tenuta Moreno per le Festività di fine anno significa dunque fare una scelta anche in termini di rispetto per la natura. Un motivo in più per decidere di trascorrere il periodo più magico dell’anno in questa splendida struttura usufruendo di offerte studiate ad hoc.

Tenuta Moreno
Tenuta Moreno

Tenuta Moreno

Le 86 camere, contraddistinte da uno stile chic ma che non tralascia i dettagli della tradizione locale – come le splendide ceramiche di Grottaglie -, sono circondate da giardini fioriti e da un romantico parco, e sono l’ideale per trascorrere esclusivi momenti di relax.

Anche la cucina, capitanata dallo chef Vincenzo Elia, può assolutamente definirsi green: trasforma i prodotti a chilometro zero dell’eccellenza del territorio (come i pesci che sono forniti dalla Cooperativa dei Pescatori di Torre Guaceto che è un presidio Slowfood) in emozionanti combinazioni e creazioni per un’esperienza unica di tradizione e originalità.
Le proposte e gli abbinamenti dei due ristoranti, Aranceto e Sallentia, variano in funzione della stagionalità e dell’offerta dei produttori locali riservando, di volta in volta, sapori diversi.

Gli ospiti hanno la possibilità di raccogliere gli ortaggi e le verdure che preferiscono tra quelle ottenute dalle antiche sementi autoctone dell’orto biodinamico della masseria, come quelle del pomodoro fiaschetto e Regina di Torre Canne o il peperoncino dolce di Carovigno ottimo con la purea di fave.

Ulteriore peculiarità di Tenuta Moreno è che vanta il più ampio campo di fichi della Puglia: raccoglie ben settanta varietà di alberi provenienti da tutta la zona mediterranea, dalla Francia al Nord Africa.

Imperdibile infine la SPA realizzata con materiali naturali e contraddistinta da ampie vetrate, con vista panoramica sull’aranceto e sulla piscina scavata nella roccia: utilizza, tra gli altri ingredienti, l’olio extravergine di oliva proveniente dalla vicina riserva marina di Torre Guaceto, lavanda e rosmarino. Da provare, il rituale polisensoriale, un trattamento corpo a base di un mix riscaldato di oli di arancio, limone e menta, abbinato a specifiche e avvolgenti manualità per raggiungere uno straordinario stato di relax e donare alla pelle idratazione ed elasticità.

Tenuta Moreno
C. da Moreno – 72023 Mesagne (BR)
+39 0831 774960
info@tenutamoreno.it

(MESSAGGIO PROMOZIONALE, privo di attribuzione commerciale)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Hot news

“Il Signore delle Formiche”, il film che fa luce su una clamorosa accusa

Stato Donna, 21 settembre 2022. Il Signore delle formiche di Gianni Amelio, film in concorso al Festival del Cinema di Venezia, è nelle sale...

Parità di genere in medicina: “Magari bastasse chiamarle mediche”

Stato Donna, 19 settembre 2022. “Medica e chirurga: non è questa la parità di genere a cui puntiamo!” così Pina Onotri, segretario generale del  sindacato sedici italiani...

Finalista pugliese a Miss Italia è Anna Pia Masciaveo di Cerignola

Stato Donna, 19 settembre 2022. È Anna Pia Masciaveo, di Cerignola, la finalista di miss Italia per la Puglia nella selezione che si è...

Donne e violenza di genere, Maria Grazia Cucinotta ospite a Lucera

Stato Donna, 23 settembre 2022. Maria Grazia Cucinotta sarà ospite a Lucera per un evento di sensibilizzazione sulla violenza contro le donne organizzato dal...

Residenze pugliesi, il Teatro della Polvere è fra i vincitori foggiani di Trac

Stato Donna, 24 settembre 2022. Il Teatro della Polvere di Foggia è tra i vincitori del bando ‘Residenze Pugliesi Trac 2022/2023’, rivolto a compagnie...