Giorgia Cocco: “Quando ho saputo del riconoscimento ero incredula”

StatoDonna.it, 06 dicembre 2021.《Ero incredula, non me lo aspettavo. Quando mi hanno contattato per avvisarmi del riconoscimento sono rimasta di sasso. Sapere poi che sono le pazienti a indicare il medico a cui dare il riconoscimento mi rende ancora più orgogliosa del mio lavoro: un lavoro impegnativo e delicato ma che regala la possibilità di imparare l’empatia e la delicatezza. La fortunata sono io》.

Così la dottoressa Giorgia Cocco, radioterapista ed elemento imprescindibile della Breast Unit del Policlinico Riuniti, ha raccontato l’emozione di aver ricevuto il riconoscimento Umberto Veronesi al “Laudato Medico” per la categoria radioterapisti.

Il prestigioso premio è stato promosso dall’associazione Europa Donna per preservare l’eredità umana del prof Umberto Veronesi di accoglienza, ascolto, comunicazione e vicinanza al paziente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Anna Di Pace e Romeo Tigre campioni di marcia dell’Università di Foggia

StatoDonna, 1 febbraio 2023. La prof.ssa Anna Dipace, docente Unifg e coordinatrice del CdS in Scienze delle Attività Motorie e Sportive, e l'avv. Romeo Tigre,...

Fernanda Wittgens prima direttrice di Brera nel film tv di Rai 1

StatoDonna, 1 febbraio 2023. Fernanda Wittgens, prima direttrice della Pinacoteca di Brera e tra le prime donne in Europa a ricoprire un ruolo così...

Sport e superstizione: i gesti scaramantici più curiosi

Chiunque abbia assistito a un evento sportivo sa bene che gli atleti possono essere molto superstiziosi. Alcuni di loro hanno talmente tanti rituali pre-partita...

Il “governo delle donne” da nord a sud, l’assessora di Bari: “Un bel regalo”

StatoDonna, 31 gennaio 2023. “Ho ricevuto un bel dono. Sono stata contattata per raccontare la mia storia professionale, politica e umana, come amministratrice per...

La forza di una madre con la figlia in carrozzella, fino all’ultimo istante

StatoDonna, 29 gennaio 2023. La guardavo dalla vetrina mentre spingeva la carrozzina. Solo la pioggia le fermava, ma purtroppo e per fortuna, come si...