Vieni a ballare in Puglia. “Discoteche pugliesi compatte: flash mob!”

StatoDonna.it. (nota stampa).  Sabato 20 novembre alle 19 al Demodè Club di Modugno (Ba), in collaborazione con il Comune di Modugno, si terrà il flash mob “Facciamoci Sentire”, con il quale si vorrà porre l’attenzione sulla questione sicurezza, con un momento di incontro tra istituzioni e addetti ai lavori per parlare di sicurezza nei luoghi di divertimento.

A seguito degli ultimi assurdi episodi accaduti le scorse settimane, prima a Barletta, poi Bisceglie e infine a Modugno, diventa sempre più necessaria una linea comune per la sicurezza collettiva. Quindi il Demodè Club, interrompendo la programmazione artistica, ospiterà questo momento di confronto nel quale interverranno addetti al settore dell’intrattenimento e le autorità dei comuni della Città metropolitana di Bari.

Dialogheremo insieme – ha affermato Dario Boriglione, direttore artistico del locale di Modugno – al fine di tracciare delle linee per un piano di sicurezza, necessario per la salvaguardia del sano divertimento. Con il Sindaco di Modugno Nicola Bonasia abbiamo deciso di organizzare questo momento per dimostrare che la musica è un bene comune e come tale bisogna preservarlo”.

 

Come è accaduto nella BAT, anche nel barese sarebbe utile istituire un comitato “Ordine e sicurezza pubblica”, con la stipula di un Protocollo. L’obiettivo dell’intesa è creare una stretta collaborazione tra le forze di polizia e gli operatori del settore, finalizzata a rafforzare le strategie di prevenzione di situazioni di illegalità e comportamenti violenti all’interno o in prossimità dei locali da ballo. Con la firma del protocollo le parti si impegneranno a realizzare campagne informative e di sensibilizzazione rivolte ai giovani e più in generale, a tutti fruitori delle attività di intrattenimento, sia all’interno sia all’esterno dei locali da ballo per prevenire l’uso di sostanze stupefacenti, psicotrope e l’abuso di alcolici, contribuendo ad orientare i giovani verso forme di divertimento e stili di comportamento sani.

I fatti di cronaca non devono cancellare l’aspetto culturale e sociale dei locali d’intrattenimento. Pertanto il flash mob non ha un senso di protesta, ma propositivo. Si vuole sottolineare che la musica non è sinonimo di  violenza, bensì di libertà  e quindi merita più attenzione e sicurezza”.

Demodè Club – Via dei Cedri, 14 – Modugno (Ba)

Infoline: 3397360006

Inizio flash mob: 18:00

(NOTA STAMPA)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Capacità di intendere e volere per l’analisi psichiatrica: i casi Cecchettin e Pifferi

Il fatto: chiusa l'indagine Cecchettin (16/5) e condannata la madre Pifferi della bimba Diana (13/5). 3 domande per scoprire  quanto è importante l'analisi psichiatrica forense...

ULTRAMINIMAL. Così Alessandra Celletti festeggia Satie

Roma. Alessandra Celletti torna al Teatro "Miela" per omaggiare Erik Satie portando per la prima volta dal vivo il suo nuovo album ULTRAMINIMAL. L'artista romana...

“Delay”, il nuovo singolo di Carla Schiavano in collaborazione con Katia De Lorenzis

Lecce, Italia – Oggi 13 Maggio 2024, il panorama musicale accoglie un nuovo e avvincente Inedito firmato Carla Schiavano, talentuosa cantautrice salentina. Il singolo,...

Bellissima. A Sveva Alviti le serate di apertura e chiusura di Venezia 81

Sveva Alviti aprirà l’81. Mostra nella serata di mercoledì 28 agosto 2024, sul palco della Sala Grande (Palazzo del Cinema al Lido) in occasione...

Festa a Foggia per il “Welcome day per gli specializzandi di Area medica dell’Università”

Foggia, 6 maggio 2024. Si è svolta questa mattina presso l'Aula Turtur del Policlinico Riuniti la prima edizione del Welcome day dedicato agli specializzandi di...