Gomorra, nella serie finale la manfredoniana Ivana Lotito

Manfredonia (Foggia), 18/11/2021 – (gazzettadelsud). È finalmente a un passo l’attesa resa dei conti fra i protagonisti della serie tv Gomorra Stagione finale, il cult Sky Original prodotto da Cattleya in collaborazione con Beta Film, che debutta venerdì 19 novembre con i primi due episodi, dalle 21.15 in prima visione su Sky Atlantic e in streaming su Now (oltre a essere disponibile ovviamente on demand su Sky).

Nella stagione finale della serie ci sarà ancora Ivana Lotito pronta a reinterpretare ancora una volta il ruolo di moglie di Genny Savastano, boss di Secondigliano, e mamma del piccolo Pietro.

Ivana, Classe 1983, nasce il 19 luglio a Manfredonia e trascorre la sua infanzia a Corato in provincia di Bari.

Ha frequentato corsi di recitazione e scuole di teatro e dopo aver frequentato il liceo si è trasferita a Roma dove ha frequentato il Centro Sperimentale. Nel 2006 recita in A volte verso sera, e nel 2007 è protagonista del film Hotel Meina.

Nel 2008 interpreta il ruolo di Chiara Latella, figlia di Angela (Lunetta Savino), la protagonista della miniserie televisiva Il coraggio di Angela, andata in onda su Rai Uno e nel 2009 interpreta il ruolo di Angela, fidanzata di Checco Zalone nel film Cado dalle nubi.  Eccola di nuovo nel 2010 protagonista, con la partecipazione alla serie Terra ribelle, mentre l’anno dopo entra a far parte del cast  della Web-Series “STUCK. (The Chronicles of David Rea” su You Tube). Nel 2012 ha interpretato il ruolo di Lidia, nella miniserie di Canale 5 Ultimo – L’occhio del falco a fianco di Raul Bova. Arriva nel 2016  a Gomorra – La serie (dalla seconda stagione) interpretando il ruolo di Azzurra, figlia del boss Giuseppe Avitabile, sposata con Genny Savastano (Salvatore Esposito). Nel 2019 è sul grande schermo nel film Il grande spirito diretto da Sergio Rubini.

Gomorra", Ivana Lotito: "Come sarà Azzurra nella quinta stagione" | FOTO

Fonte: chedonna

“Ci sono dei sentimenti cardine  che la muovono e le conferiscono un’identità precisa”

È madre e deve salvaguardare i sentimenti del figlio. È una donna che è stata tradita e prova rabbia verso l’uomo che l’ha abbandonata in solitudine. Ma è anche una donna innamorata. In questo dissidio profondo cercherà di sfidare delle situazioni davvero pericolose”. (gazzettadelsud)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

La Norma di Bellini inaugura il 50° Festival della Valle d’Itria. Tutti gli ospiti

Si inaugura mercoledì 17 luglio a Palazzo Ducale di Martina Franca (ore 21) con la Norma di Vincenzo Bellini la 50ª edizione del Festival...

Allarme forfora? Cos’è, come combatterla e quali fattori incidono

Chiunque almeno una volta ha dovuto fare i conti con uno degli inestetismi tra i più fastidiosi che si possano presentare: la forfora. Parliamo...

Stornarella, Debora Ciocia: “Nella meccanica di precisione una donna può. Sono le competenze a fare la differenza”

Statoquotidiano.it, 06 giugno 2024. - Da Stornarella un’imprenditrice italiana con un’attività specializzata in un ambito considerato insolito per una donna, la meccanica di precisione. Giovane,...

Tiziana Caposena sul podio più alto del Titanum Classic di Lucera

C'è un'altra atleta sanseverese che ha meritatamente conquistato un alloro nella manifestazione denominata Titanum Classic che si è tenuta a Lucera nei giorni scorsi....

MolFest: oltre 70.000 presenze a Molfetta. “Entusiasmo alle stelle per il Festival POP”

Si è conclusa domenica 30 giugno la prima edizione di MolFest, il festival della cultura POP a ingresso gratuito che ha animato le vie del centro storico...