Brutale uccisione dell’attivista Frozan Safi nell’Afghanistan dei Talebani

Stato Donna, 7 novembre 2021. L’attivista e docente di economia Frozan Safi, 29 anni, è stata uccisa in Afghanistan a colpi di arma da fuoco che le hanno distrutto il volto: è il primo difensore dei diritti delle donne – riporta l’Ansa citando il Guardian- ad essere ucciso da quando i talebani sono tornati al potere lo scorso agosto.

Frozan Safi era scomparsa da circa due settimane. Il suo corpo è stato identificato in un obitorio nella città di Mazar-i-Sharif nel nord dell’Afghanistan. “L’abbiamo riconosciuta dai suoi vestiti. I proiettili le hanno distrutto la faccia”, ha detto la sorella di Safi, Rita, che è una dottoressa.

“C’erano ferite da proiettile dappertutto, troppe da contare, sulla testa, sul cuore, sul petto, sui reni e sulle gambe”. Il suo anello di fidanzamento e la sua borsa non c’erano, ha aggiunto Rita.

Laura Boldrini (foto Globalist.it)

 

Un portavoce dei Talebani, Qari Sayed Khosti, ha detto che quattro donne trovate morte in una casa di Mazar-i-Sharif, in Afghanistan, tra loro l’attivista Frozan Safi e che due sospetti sono stati arrestati. Le donne sarebbero “state invitate in casa dai sospettati”, secondo le prime indagini.

 

“È una  notizia terribile – ha commentato l’ex presidente della Camera Laura Boldrini- la morte dell’attivista afghana Frozan Safi, 29enne docente di economia, e di altre tre ragazze, brutalmente assassinate per il loro impegno civile, deve scuotere le coscienze. Non si può restare inermi mentre in quello Stato svuotato dei diritti fondamentali, si continua a morire per difendere le proprie idee o, in casi ancora peggiori, solo perché donne. È un’atrocità. La comunità internazionale ha il dovere di intervenire quanto prima, aprendo corridoi umanitari e dando la possibilità a chi rischia la vita di lasciare il Paese. Nessuno si faccia ingannare dalle frasi di circostanza che il Governo talebano in queste ore sta facendo circolare, in merito all’individuazione dei presunti responsabili: quanto accaduto alle quattro vittime è figlio della mentalità misogina di un esecutivo fondamentalista.  L’Italia utilizzi tutti gli strumenti diplomatici per sollecitare un rapido intervento”.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Donne sul lavoro: quali sono le ultime novità?

Le donne sul lavoro stanno affrontando un periodo di cambiamenti significativi e nuove opportunità. Con l'evoluzione del panorama lavorativo e delle politiche aziendali, sempre...

Stati generali del Cinema: in arrivo un Manifesto per migliorare il sistema audiovisivo italiano

Si sono conclusi al Castello Maniace di Siracusa, sull'isola di Ortigia, gli “Stati generali del Cinema”: tre giorni di dibattiti, talk e tavole rotonde, con oltre...

“Voce al bene”. Roberta Giallo feat. Samuele Bersani

VOCE AL BENE è il nuovo singolo di Roberta Giallo in duetto con Samuele Bersani, un brano senza tempo, onirico-mitologico. Racconta la storia miracolosa di una nave senza...

Il cuneese Faber Moreira lancia la sfida alla maratona dj più lunga al mondo

Tra il 15 e il 26 maggio Saluzzo ospiterà una prova epica: 240 ore di maratona dj set per entrare nel Guinness dei primati.  A lanciare quella che...

2014-2024, l’Ospedale della Murgia compie dieci anni: un presidio diventato “grande” con il territorio

Un decennio segnato dal progressivo aumento della capacità di garantire assistenza sanitaria ai cittadini: 16 reparti di degenza, 234 posti letto (+67%), 7.200 ricoveri...