“Tessere Daune”, quando la propria terra è il miglior luogo per fare rete

Stato Donna, 13 ottobre 2021. “Ogni associazione ha una parola chiave, la nostra è ‘fare rete’”. Così si presenta “Tessere daune”, un progetto di cooperazione ed empowerment al femminile che unisce 11 imprenditrici della Daunia.

“Ogni giorno portiamo avanti con convinzione, passione e tecnica le nostre 8 aziende nei comuni di San Severo, Poggio Imperiale, Serracapriola, Torremaggiore, Apricena, Chieuti e San Paolo di Civitate”, fanno sapere di sé le donne protagoniste.

Questa rete di conoscenze e relazioni è nata grazie ai finanziamenti del Gal Daunia Rurale 2020 e verrà presentata domani 14 ottobre presso il Museo Mat di San Severo. Di seguito qualche anticipazione sui legami con la loro terra e tradizioni: “Otto aziende e undici donne, siamo qui orgogliosamente rimaste ad abitare i sette paesi della Daunia, sette borghi ricchi di una storia antica incastonati come gemme preziose in un soffice tessuto la cui trama è fatta di terreno fertile, generoso di frutti e di calde tradizioni popolati. Una forte attrazione, un richiamo profondo che non ha voluto lasciarci andare via. La terra, in fondo, è così, è fatta di polvere e sassi ma a noi è sembrato il luogo ideale ad accogliere i nostri progetti che hanno radici profonde”.

Mio Padre è un Albero, Spazio OFF, Teatro Cucina, Podere Serraglio, Sovita, Verde è Rubino, Spazio Ripoli, Mania creativa – merceria&hobbistica, Ekosté agrocosmetica sono i nomi delle 8 aziende partecipanti. Sui social sono in corso di presentazione le caratteristiche di ognuna con la precisazione che  la rete permetterà a tutti di conoscere non solo le aziende che hanno reso possibile questo progetto ma anche i luoghi e la storia di ognuno dei sette comuni della Daunia. A maggio scorso “Tessere Daune” è stata protagonista alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Lidia Antonacci, capofila del progetto beneficiario del finanziamento, ha partecipato al Bit Talk “Le community femminili come forza motrice per la promozione dei territori”. Tutto questo mentre la rete femminile stava ancora nascendo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

Unifg, M. Fiore: “Il cibo non sia mai uno spreco, ma una risorsa”

Statodonna.it, 03 giugno 2024. Foggia - Un evento di cui vale ancora la pena parlare: il convegno “ABC, Addressing Behaviour food Consumer throught Communication&Art”, tenutosi...

Torna il Med Italy: l’evento internazionale dedicato agli abiti da cerimonia

Si terrà dal 1° al 3 giugno presso la Mostra d'oltremare di Napoli Med Italy, la prestigiosa fiera internazionale dedicata agli abiti eleganti e da cerimonia diretta da Fabio Ridolfi. L'evento...

Urbino città “artistica”

Urbino, 29 maggio 2024 - Volteggio-trave-corpo libero è la prima rotazione del Campionato Nazionale di Ginnastica artistica, in cartellone ad Urbino all'interno del PalaCarneroli. Saranno...

Capacità di intendere e volere per l’analisi psichiatrica: i casi Cecchettin e Pifferi

Il fatto: chiusa l'indagine Cecchettin (16/5) e condannata la madre Pifferi della bimba Diana (13/5). 3 domande per scoprire  quanto è importante l'analisi psichiatrica forense...

ULTRAMINIMAL. Così Alessandra Celletti festeggia Satie

Roma. Alessandra Celletti torna al Teatro "Miela" per omaggiare Erik Satie portando per la prima volta dal vivo il suo nuovo album ULTRAMINIMAL. L'artista romana...