Riccia di mare (III). Siponto: “Dove l’arte ricostruisce il tempo”

Inaugurata nel 2016, l’opera di Edoardo Tresoldi “Dove l’arte ricostruisce il tempo” ha sempre solleticato la mia curiosità. Dalle foto pubblicate sui social, non riuscivo a capire di cosa si trattasse effettivamente: una ricostruzione tra il reale e il virtuale della Basilica Paleocristiana di Santa Maria di Siponto realizzata con rete metallica.

Ci sono cose che non si possono spiegare, le devi vedere con i tuoi occhi, le devi vivere, devi entrarci dentro.

Di proposito, ho letto molto poco delle recensioni e delle interviste su quello che Tresoldi aveva realizzato: non volevo togliermi il gusto dello stupore e della meraviglia.

Così, quest’estate ho colto l’occasione e me la sono giocata come carta “effetto wow” con degli amici che sono venuti a trovarmi. Una visita doppia, by day and by night.

L’ingresso del Parco Archeologico sembra quasi una passerella che conduce in un’altra dimensione. Arrivati in fondo, si ha l’impressione di essere davanti ad un’illusione ottica. Quello che appare è impalpabile e reale nello stesso tempo, fatto come è di aria e metallo. E’ una costruzione ma ci puoi vedere attraverso.

Lungo il viale di accesso al Parco Archeologico di Siponto

Di giorno è evanescente, i contorni si confondono con il paesaggio e la natura sembra abitarne l’interno. Di notte si materializza grazie al gioco di luci che ne fanno assaporare la magnificenza. Accanto alle colonne della navata centrale, la presenza di silenziosi monaci che come fuochi fatui accompagnano gli avventori all’interno della Basilica.

by night 7 - monaci
by night 7 – monaci

Il progetto è semplice, l’idea invece è rivoluzionaria!

Archeologia, architettura, arte e paesaggio convivono nello stesso luogo. Un luogo sacro, di cui si potevano riconoscere solo le tracce, ora è riapparso. La trasparenza della struttura metallica ha ricostruito la basilica sparita, generando un’esperienza emotiva che mette in connessione con l’identità del luogo. E’ come vedere con gli occhi e ascoltare con il cuore una storia antichissima che va oltre i contenuti, oltre la logica.

L’escursione culmina e termina con la visita dell’attuale basilica di chiara matrice romanica, completamente bianca, eterea. Un blocco quadrato decorato da una “geografia” di stili che lascia incantati. Archi lunati, rombi ornamentali, leoni stilofori…tutto perfettamente in armonia.

Ho provato a rintracciare Edoardo Tresoldi, per carpirgli un’intervista, dopo l’evento inaugurale di OPERA che si è svolto a metà settembre sul lungomare di Reggio Calabria.

Mi è andata buca! Ho apprezzato però il racconto della sua mission fatto al giornalista Emilio Casalini durante una puntata di Generazione Bellezza: l’essere umano ha una memoria selettiva per ciò che gli suscita emozioni e in un’era, come quella contemporanea, in cui contano più le sensazioni che i contenuti, la storia di un luogo che non emoziona tende ad essere dimenticata in fretta.

Oggi, la Basilica di Siponto è il sito più visitato della Puglia dopo Castel del Monte ed ecco che “quando un sito sa raccontarsi davvero, si realizza pienamente la democrazia della cultura” (E. Casalini).

A cura di Eleonora Zaccaria, ottobre 2020

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Discover

Sponsor

spot_imgspot_imgspot_imgspot_img
spot_imgspot_imgspot_imgspot_img

Latest

C’è la Donna Marketing dell’anno, è Cristina Rossa

STATODONNA.IT, 28 ottobre 2021.  Si è svolta mercoledì 27 ottobre, a Milano, la XVIII edizione di “Donna Marketing” e “Donna Comunicazione”, un riconoscimento importante alle...

Esperienze wellness esclusive nelle SPA dei MIRA Hotels & Resorts

Verona, 28 ottobre 2021 – Trascorrere un soggiorno in uno dei MIRA Hotels & Resorts significa concedersi un’esperienza di rigenerazione profonda. Questo grazie ad un’ospitalità genuina...

Nelle piazze e nelle chiese i cori della Puglia si incontrano a Bari per prima volta

Stato Donna, 27 ottobre 2021. I cori di Puglia si sono ritrovati per la prima volta insieme, merito della Federcori nazionale e della Chorus...

Tremila calze piene di dolci ritagliate dai ragazzi del progetto iDO

Stato Donna, 27 ottobre 2021. La notte tra il 1° e il 2 novembre, in provincia di Foggia, i bambini ricevono in dono dai...

Progetto “Un’altra vita”, le storie e le voci delle donne vittime di violenza

Stato Donna, 21 ottobre 2021. Il “Pulmino della legalità” promosso dal Pon legalità 2014-2020 ha fatto tappa ieri al centro antiviolenza dell'ambito di Cerignola...