Foggia. Il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta, esprime profondo dolore per gli operatori del 118 che hanno perso la vita sull’elicottero precipitato in Abruzzo, nella zona del Gran Sasso, dopo aver effettuato un’operazione di recupero di un ferito in una pista da sci. “Esprimo sentitamente le mie condoglianze alle famiglie che hanno perso i loro cari in questo terribile incidente. In particolare, sono vicino ai miei conterranei che stanno piangendo la perdita del foggiano Mario Matrella, il tecnico 42enne anch’egli a bordo del velivolo. Un giorno triste, per la morte di eroi”.

Foggia. Il Presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio, esprime profondo cordoglio per la scomparsa del soccorritore e tecnico, di origine foggiana, Mario Matrella a bordo dell’elicottero precipitato a Campo Felice. “Un dispiacere immenso – ha detto il Presidente Miglio – sono vicino alla famiglia di Mario Matrella che ha perso la vita insieme ad altre cinque persone soccorrendo uno sciatore ferito sulle nevi dell’Abruzzo a bordo di un elicottero del 118. La Capitanata piange la scomparsa di Matrella autentico eroe dei nostri tempi ”.

Scomparsa Mario Matrella: il cordoglio del Presidente Miranda. “Una ennesima notizia drammatica arriva dall’Abruzzo. Questa volta riguarda la scomparsa di un eroe silenzioso, il concittadino Mario Matrella. La sua morte ci colpisce e ci addolora profondamente”. Così il Presidente del Consiglio Comunale Luigi Miranda appena appresa la tragica notizia.

“Mario Matrella, con la equipe del 118, aveva appena recuperato uno sciatore in difficoltà e stava tornando alla base, quando l’elicottero che pilotava si è schiantato al suolo. Mario Matrella era un uomo impegnato in situazioni estreme, e non si è negato neanche oggi, quando si è trattato di recuperare uno sciatore ferito, nonostante la nebbia e le nuvole basse rendessero problematica la visuale. Ma di fronte ad un uomo in difficoltà – continua Miranda – Matrella e gli altri uomini del 118 non hanno sollevato obiezioni circa la sicurezza personale, e sono partiti. Sono questi gli uomini migliori del nostro Paese, mai sufficientemente valorizzati, mai sufficientemente tutelati. Il debito di riconoscenza nei loro confronti da parte di tutti gli Italiani è immenso.

Come Presidente del Consiglio Comunale esprimo il cordoglio mio personale e dell’intera Assemblea alla famiglia di Mario Matrella, in particolare alla vedova e ai figli. La prossima riunione del Consiglio Comunale sarà aperta da un minuto di silenzio in sua memoria. Il Consiglio Comunale di Foggia si adopererà, inoltre, per ricordare in maniera opportuna Mario Matrella”.

Redazione Stato Quotidiano.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here