Di Benedetto
Di Benedetto, FI

Bari. ”Il presidente abruzzese D’Alfonso si defila dalla battaglia No Triv e si schiera con Matteo Renzi contro il fronte referendario. Al pugliese Michele Emiliano basterà recitare la parte del “poliziotto buono” sulla questione? La posizione del Governo, in merito alle ultime autorizzazioni rilasciate per la ricerca di petrolio al largo delle Tremiti, fa acqua da tutte le parti: improbabile, infatti, che si tratti di una ricerca per il bene della scienza e mossa unicamente dall’amore per la conoscenza. A meno che non ci assicurino che l’esito di tali ricerche non avrà alcun seguito in termini di trivellazioni. Ci auguriamo, però, che sia Emiliano a non mollare la presa e che, dietro la sua indignazione, non si celi il solito gioco delle parti per il quale lasci al premier il ruolo di “bad cop” facendo opposizione… ma mantenendo del tutto inalterato lo stato dei fatti, al netto delle dichiarazioni di guerra a mezzo stampa. Renzi dimostra, sempre più come sull’ormai sparito Masterplan, di non essere in grado di parlare di Sud e con il Sud. Se così non fosse, saprebbe che il nostro petrolio lo abbiamo già trovato e valorizzato ed è rappresentato proprio da quei parchi marini sotto i quali vorrebbe cercarne dell’altro”. Lo dice in una nota Federica De Benedetto, vice coordinatrice Forza Italia Puglia.

Redazione Stato Quotidiano.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here