La primavera-estate 2017 nasce all’insegna del vintage. Per gli abiti in particolare, con i quali si spazia da risonanze glam anni ’50, alle più frizzanti note anni ’90.

Da un lato stampe a quadrettoni colorati su cotone spesso, tagli retrò molto femminili stretti in vita, linee ampie, volants, lunghezze a metà gamba, senza enfatizzare la sensualità delle gambe, dall’altra abitini fasciati a righe orizzontali, con maniche corte che ritagliano fuori la spalla, o lunghi a metà polpaccio e con spacchi vertiginosi.

Spazio anche alle stampe floreali, soprattutto su fondo nero, panna o rosso. Cala, invece, l’apoteosi estiva di colori: a dominare sono soprattutto i colori neutri e pastello, con poche eccezioni.

Spazio, dunque, con l’arrivo della primavera e dell’estate, alla voglia di giocare e di divertirsi a sedurre con gli stili, ciascuna con la propria personalità.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO