(ANSA) – MANDURIA (TARANTO), 15 DIC – Primitivo di Manduria dai grandi numeri, sia per qualità che per quantità. La vendemmia 2016 ha prodotto circa 20 milioni di litri di Primitivo rispetto ai 18 milioni del 2015. Un risultato che equivale a 25 milioni di bottiglie, pronte a sbarcare non solo sul mercato italiano, ma anche su quello di molti altri Paesi: l’export rappresenta infatti il 60-70% della produzione vendibile. I principali mercati di sbocco sono Usa, Germania, Svizzera, Giappone, Nord Europa e Cina. E’ il bilancio tracciato dal Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria, che parla di un volume d’affari da 80 milioni di euro, con un consumo interno di circa 30 milioni di euro ed estero di circa 50 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here