(ANSA) E’ la Sicilia la Regione italiana che tra il 2013 e il 2014 ha visto l’aumento più consistente di opere incompiute. Secondo i dati dell’Anagrafe delle opere elaborati dal Codacons si è passati da 67 a 215 con un aumento di 148 opere. La crescita ‘monstre’ dipenderebbe però dal fatto che la Sicilia non avrebbe comunicato il dato nell’anno precedente. Sta di fatto che è la regione dove si registra in assoluto il numero maggiore di incompiute.

Di contro, dall’altro lato della classifica, si posiziona il Lazio che ha il più alto numero (28) di opere completate. Le opere sono quelle che dipendono dalle regioni. Ma anche quelle che dipendono dal ‘centro’ (ministero delle infrastrutture) registrano un aumento: da 35 a 40 (+5) nei due anni presi in esame. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here