Roma. “A settembre ci sarà un trono gay”. Lo ha detto Maria De Filippi in un’intervista al settimanale “Chi”, mentre sta per partire la 15esima edizione di “Amici”.

(fonte wikipedia). Uomini e donne è un programma televisivo ideato e condotto da Maria De Filippi in onda su Canale 5 dal 16 settembre 1996. Il programma televisivo nasce nel settembre del 1996 come versione “adulta” del precedente talk show della De Filippi, Amici. Mentre all’interno di Amici si discuteva infatti di problemi e tematiche giovanili in un contesto televisivo che dava spazio a opinioni di ragazzi, Uomini e donne nacque inizialmente come luogo dove una coppia raccontava la propria storia per discuterne col pubblico. A partire dal gennaio del 2001 il programma, pur mantenendo lo stesso titolo, ha assunto un format completamente diverso, divenendo un dating show in cui si cerca di formare delle coppie che possano iniziare una relazione sentimentale nella vita reale.

Nel 2008 il format attuale della trasmissione è sbarcato in Spagna, col nome Mujeres y hombres y viceversa, trasmessa dalla TV iberica di Mediaset, Telecinco.

Ogni stagione vengono nominati i tronisti, ovvero coloro i quali sono alla ricerca di un/a compagno/a. Essi/e siedono su di una sedia avente le sembianze di un trono (da qui l’appellativo tronista) e vengono presentati loro alcuni/e ragazzi/e e lui/lei dovrà conoscerle/i. Quando il/la tronista si sentirà pronto/a dovrà fare la sua scelta, individuando tra le tante persone conosciute quella destinata ad essere compagna/o. Ovviamente rimane comunque per la persona scelta la facoltà di accettare o meno di iniziare una relazione con il/la tronista.

Rimane, anche in questa nuova versione, il pubblico in studio, che se nella versione precedente commentava i vari problemi familiari degli ospiti della puntata, ora invece è chiamato ad esprimere giudizi sui/sulle tronisti/e ed i/le loro pretendenti e sui comportamenti da loro tenuti (anche se negli ultimi anni, l’apporto del pubblico in studio è stato notevolmente ridotto).

Il successo di tale formula è stato tale che dal 2009 il termine tronista è entrato a far parte del dizionario Zingarelli della lingua italiana.

Critiche. Da quando Uomini e donne ha acquisito l’attuale format (quindi dal 2001), numerosissime critiche si sono abbattute su di esso (anche se comunque delle critiche negative vennero fatte al programma anche quando era un talk-show). Il programma è stato da più parti indicato come trash (“spazzatura” in italiano) nonché accusato di essere costruito ovvero che le situazioni che si creano nella trasmissione siano in realtà sceneggiate e studiate a tavolino dalla redazione del programma e quindi non reali e che tronisti e pretendenti siano in realtà degli attori scritturati dalla redazione della trasmissione (in effetti molti tronisti e pretendenti del programma, che venivano presentati come ragazzi comuni, in realtà erano sotto contratto con delle agenzie di spettacolo). Le critiche sono state rivolte anche ai toni polemici e spesso rissosi, con accenni di turpiloquio, che impregnano molte puntate del programma; particolarmente diseducativi per i ragazzi sono stati giudicati i modelli di gioventù mostrati nella trasmissione. In più occasioni anche il Moige si è scagliato contro la trasmissione di Maria De Filippi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here