Foggia. “L’anno della luce” è il nuovo album di LUSTRO, disponibile da mercoledì 11 maggio 2016 per Gne Records su iTunes,Spotify e tutte le maggiori piattaforme digitali, mentre la copia fisica è acquistabile qui. Il progetto grafico dell’album è stato affidato a Corrado “Mecna” Grilli. “Cerco” è il primo singolo estratto dal album. Il video, girato tra le vie più nascoste di Venezia per la regia di Francesco “Stokka” Romito, racconta di un lungo cammino di ricerca artistica e interiore.

LUSTRO non è un nome nuovo della scena Hip Hop italiana: originario di Foggia, è socio della primissima ora di Mecna e fondatore insieme a lui e Totò Nasty del gruppo Microphone Killarz. “L’anno della luce” è un viaggio personale, un viaggio on the road, un volo pindarico per staccarsi da ciò che è terreno, dai propri doveri e approdare in un mondo di ricordi, emozioni, sogni e aspirazioni. Un viaggio alla ricerca di qualcosa di prezioso e inarrivabile, tra evoluzione personale, crescita, relazioni finite e nuove storie in un’Italia che è vista come “una bella addormentata su un letto d’acqua” da cui giovani tendono a scappare per inseguire i propri sogni. Un viaggio che si conclude nel nostro io più profondo, il luogo attorno al quale gira tutto il nostro mondo. “Vedo questo disco come quel sottile raggio di sole che entra dalla finestra socchiusa al mattino, quando si è ancora in uno stato di dormiveglia e ti puoi gustare quel momento di pace, quando ricordi ancora cos’hai sognato ma stai per dimenticarlo, poco prima che suoni la sveglia e che inizi il caos di un nuovo giorno pieno di lavoro, problemi ma anche speranze.” LUSTRO

Le strumentali sono state affidate a Fid Mella, Donuts, K9, Dj Dust, D Fonq, Cope, 49 Keys, Grillo, mentre alcune tracce sono state prodotte dallo stesso Lustro. L’album vede anche la partecipazione di nomi importanti della scena rap italiana comeMecna, Mistaman, Hyst, Jesto, Soulcè e Totò Nasty.

BIOGRAFIA . Lustro nasce a Foggia il primo gennaio del 1987. Si inizia a interessare alla cultura hip hop nel 1997, quando butta giù i primi bozzetti e sperimenta i primi passi di breakdance. Durante i primi anni delle scuole superiori inizia a scrivere e registrare le prime tracce con il socio Mecna. Insieme formano la Microphones Killarz, alla quale si aggiunge poco dopo Totò Nasty. Nasce il primo demo, poi l’esperienza live, e varie collaborazioni con artisti locali e non, tra cui gli Original T’roonz, K9 e Dj Dust. Il 2005 è l’anno forse più prolifico per la Mic Killarz: escono le prime due puntate del mixtape Stacanovisti e il primo prodotto ufficiale No Problem distribuito da Vibrarecords. Nel 2006 esce la terza puntata del mixtape Stacanovisti e nel giugno 2007 il secondo disco ufficiale della Microphones Killarz, dal titolo No Sense, prodotto e distribuito da Saifam/Self in tutta Italia. Nel 2008 esce ILLUSTRO mixtape e nel 2009 Lustro si trasferisce a Milano nel 2010 esce HERONIA, di Lustro & Net. Il 13 aprile 2011 esce THE J.J. EXPERIMENT il primo di una serie di EP sperimentali con l’intento di creare assaggi di nuove sonorità e cercare di sforare i canoni classici dell’hiphop made in italy. Il secondo Ep “The Loopwalkers Experiment” esce il 7 maggio 2012, è interamente prodotto dal beatmaker K9. Il terzo Ep “The Keys Experiment” esce il 13 Marzo 2014 per Unlimited Struggle Records, le produzioni sono tutte suonate e create da Lustro stesso, che ora si cimenta come pianista e compositore. L’11 Maggio 2016 esce “L’anno Della Luce”, il primo vero e proprio disco ufficiale da solista per la GNE Records.

Redazione Stato Quotidiano.it

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO