Manfredonia. Lucia Murgo è un vero fenomeno dei tempi odierni. Sempre dedita alla sana cucina, alla scuola, alla preparazione dei bambini ma ora sorprende anche con la sua puntualità. In una recente intervista aveva infatti preannunciato l’inaugurazione a Manfredonia della Scuola di formazione a livello professionale nella ristorazione “La vie est belle”.

E così è stato, con l’inaugurazione e l’iscrizione dei nuovi soci svoltasi ieri, 19 giugno 2017, presso la Zona artigianale di Manfredonia, in via del Commercio numero 20. Una via del Commercio dove sono tante le aziende che hanno deciso di investire ed incrementare le proprie attività, ieri quasi “paralizzata” per il viavai di persone e auto. In tanti sono rimasti fuori anche per ammirare le auto d’epoca intervenute per omaggiare Lucia e la neonata scuola.

La Scuola di formazione a livello professionale nella ristorazione “La vie est belle” consentirà ai ragazzi, come avviene nelle università, di studiare l’ambito scelto senza tralasciare ogni minimo particolare, partendo dall’etimologia, per poi passare alla storia, fino ad interessare nello specifico l’ambito culinario pratico e teorico.

Ogni percorso formativo terminerà con un tirocinio, che servirà a facilitare l’inserimento del ragazzo in ambito lavorativo.

Per quanto concerne la pizza, si terranno dei corsi professionali di pizzaioli della “Accademiapizzaioliytaliani” di Giuseppe Lombardo, dove gli apprendisti – esaminato il percorso culturale e i benefici che porta alla nostra salute – impareranno a lavorare tutti i tipi di farina (soprattutto quella senza glutine), la stesura, lievitazione e maturazione.

Una volta conclusa la formazione potranno diplomarsi, ottenendo la certificazione (ISO 9001/2008), validà e riconosciuta in ambito europeo, oltre all’attestato HACCP, indispensabile per poter immediatamente entrare nel mondo del lavoro. Al termine di questo cammino, Ci sarà sempre una collaborazione tra l’accademia e l’allievo.

Allo studente sarà spiegato come gestire una pizzeria e come trovare un primo impiego.

Durante l’anno,solo per i soci si terranno delle serate etico professionali , delle degustazioni culinarie di vario genere e ci sarà un laboratorio dedicato alla celiachia,con un forno apposito dal nome “Sciumy Forni” ,con cupola napoletana e bruciatura a gas,creato dal presidente della suddetta accademia e speditole da Messina.

Lucia Murgo, ideatrice dell’iniziativa, vanta 12 anni di esperienza nel settore della ristorazione, a coronamento dei quali decide di perfezionarsi nell’impasto della pizza partenopea e nella ritrattistica, intraprendendo lo studio presso “ L’Acca demia Pizzaioli Ytaliani”, a Messina, conseguendo consuccesso il diploma ed il titolo di “Pizzaiola Napoletana”.

Fra le sue numerose specialità,vi sono:
– la pizza “Frisi Manfredoniana”,in onore di Carlo Frisi,suo carissimoamico,con una base di riso ,soia,farina senatore cappelli,idratazione al 100 %, maturazione al 60% e 15 ore di lievitazione;
– la campionessa “Pizza dessert”,con base al cappucino,scaglie di cioccolata e noccioline, ed una gustosa copertura in crema chantilly ,panna e fragola.
Pizza che ha portato la nostra cittadina a classificarsi al terzo posto al campionato nazionale di pizza italiana .

Oltre agli amici di Lucia e alle associazioni presenti, è stato molto costruttivo l’intervento di Giuseppe Marasco che ha sottolineato il coraggio di Lucia Murgo che si è creato un lavoro, esortando i giovani presenti ad imitare l’esempio.

(messaggio promozionale)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO