Nicola Zingarelli e CerignolaForse l’hai consultato e non sapevi che il suo primo redattore aveva origini in provincia di Foggia. Si tratta di uno dei dizionari della lingua italiana più utilizzati, lo Zingarelli, compilato da un filologo nato a Cerignola nel 1860, Nicola Zingarelli.

Si laureò in lettere a Napoli, poi conobbe la Germania di inizi ‘900: vi si recò, infatti, per perfezionare i suoi studi. Dopo un periodo di insegnamento a scuola in diverse città italiane, si stabilì a Palermo, avendo vinto la cattedra di storia comparata delle letterature neolatine all’Università. Insegnerà poi a Milano, prima lingue e letterature romanze, poi letteratura italiana.

La sua produzione è molto prolifica, anche se il Vocabolario della Lingua Italiana resta la sua opera più conosciuta. In una prefazione a questo scriverà:

Mai non è apparsa tanto evidente la mutabilità delle lingue come nel tempo dallo scoppiar della guerra ai giorni presenti. Non meno rivoluzionari sono stati i progressi dell’aviazione, della radiotelegrafia e dell’automobilismo. Il Vocabolario a distanza di pochi anni mi pareva invecchiato; e bisognava dunque rifarlo in parte, oltre che ricorreggerlo. Ricorretto, rimutato, aggiornato, esso sta in questa nuova edizione.

Al Vocabolario, Zingarelli aveva iniziato a lavorare già nel 1912 e cinque anni dopo pubblicava il primo fascicolo. L’opera diventerà un volume nel 1922, quando la guerra avrà concorso a cambiare, insieme ad alcuni degli equilibri geo-politici d’Europa, anche il linguaggio degli Italiani. Ma per il cambiamento era determinante non soltanto la guerra e il naturale evolvere della società, ma anche il progresso tecnico-scientifico, e, in quanto intellettuale e filologo, Zingarelli avvertiva come particolarmente urgente la necessità di codificare i cambiamenti linguistici in corso, avvertendo anche l’accelerare del ritmo con il quale le innovazioni tecnologiche e scientifiche si susseguivano rispetto al secolo precedente; il Novecento si preannunciava come un secolo incline alle innovazioni, ricettivo e rapido nell’acquisirle. Un secolo di scienza e di tecnologia, ma anche di conflitti e di nuovi equilibri.

Cerignola e il premio Zingarelli

Zingarelli e Cerignola
PH: ufficio stampa premio Zingarelli

La città di Cerignola ha reso omaggio a questo suo illustre cittadino non solo con una targa commemorativa, ma anche con l’intitolazione a lui di una scuola e, soprattutto, con l’istituzione di un prestigioso premio letterario, giunto quest’anno alla sua ottava edizione.

La cerimonia di premiazione avrà luogo il 7 maggio prossimo e sarà preceduta da una conferenza d’apertura che ospiterà, tra l’altro, una Lectio Magistralis del Prof. Vittorio Coletti, del Consiglio Direttivo dell’Accademia della Crusca, coautore del Dizionario della Lingua Italiana “Sabatini e Coletti”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO