Facebook crea dipendenza? Sembrerebbe di sì e potrebbe essere patologica. A confermarlo è uno studio effettuato dai ricercatori della Norway’s Bergen University, che hanno messo a punto quella che hanno nominato “Bergen Facebook Addiction”: una sorta di scala di misurazione di dipendenza dal famoso Social Network.

Da alcuni dati emersi, il 70% degli utenti frequenta la propria pagina tutti i giorni, il 45% lo fa più volte al giorno, con un incremento del 63% nell’ultimo anno.

Lo studio portato avanti dai ricercatori ha posto un set di sei domande: rispondendo affermativamente a quattro di esse, la dipendenza risulterebbe molto probabile. Inoltre, è stato messo alla prova un gruppo di studenti per mezzo di un test, con lo scopo di dimostrare come Facebook induca sintomi analoghi a quelli di chi fa uso abitualmente di cocaina. Un questionario e, successivamente, un set di immagini chiedendo di premere o meno un tasto mentre la loro attività cerebrale veniva misurata.

 

I risultati hanno mostrato evidenze positive: il social network di Mark Zuckerberg può provocare disturbi simili ai soggetti che hanno problemi di droga o gioco d’azzardo. 

Redazione Stato Donna

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here