Beauty: Cosmopack, la manifestazione dedicata all’intera filiera della cosmetica, dalle materie prime alla formulazione, dai macchinari al packaging, conferma per il 2016 il proprio ruolo di punto di riferimento per l’industria, grazie alle iniziative rivolte ai professioni del settore e alla qualità dei convegni rivolti agli specialisti internazionali in materie prime, Ricerca & sviluppo, business development e formulazione presenti a Bologna. La concomitanza con Nuce – Health World Expo, il salone internazionale per l’industria nutraceutica, cosmeceutica, functional foods & beverages e health ingredients, che ha luogo a Bologna il 17 e 18 Marzo 2016 presso il Palazzo dei Congressi di Fiera Bologna, consente di riunire per la prima volta l’intera filiera cosmeceutica e nutraceutica. Giunta alla quarta edizione, The Cosmopack Factory è un’iniziativa consolidata di Cosmopack, e consente di avvicinare i visitatori alle industrie cosmetiche, ai loro metodi di ricerca e di sperimentazione, svelandone le potenzialità e raccontando la storia dei loro processi evolutivi.

Dopo aver mostrato come nasce un rossetto, un mascara e una cipria, per l’edizione 2016 sarà realizzata The Cream Factory: protagonista un siero dalla texture leggera e setosa, il Cosmopack Optimoist Perfectionist Serum che dona luminosità e levigatezza alla pelle. Il progetto sarà realizzato in collaborazione con 6 aziende espositrici di Cosmopack e leader internazionali: Cosmoproject, Axomatic, V2 Engineering, Industrial Box, Certiquality, Gruppo Scandolara e Pusterla 1880. La “Cream Factory” è conforme ai requisiti della ISO 22716, mentre è in fase di verifica il calcolo della CO2 associata al prodotto della “Cream Factory”.

Ritorna per la terza edizione The Cosmopack Wall, che celebra i prodotti più audaci, in anticipo sulle tendenze, che uniscono all’estetica la qualità dell’innovazione tecnica. Le aziende di eccellenza del settore, italiane e internazionali, presentano in manifestazione i progetti, le materie prime e le formulazioni più avanzate. Una giuria formata da esperti del settore, giornalisti, designer e architetti assegnerà i premi di The Cosmopack Wall 2016 – The avant-garde edition. Ad essere premiati, i prodotti skincare e make up che si distinguono per la loro formulazione e per il packaging, ma anche la tecnologia e il design più innovativi. Alla realizzazione del premio ha contribuito l’Istituto Marangoni Design di Milano. Gli studenti del primo anno di Visual, comprendente un corso di packaging , sono stati invitati a realizzare un trofeo simbolico del valore estetico e comunicativo del packaging. Tra le varie proposte di “Premio” è emersa quella di Yuetong Shi. “Il suo progetto – spiega Cristina Morozzi, Direttore dell’Istituto Marangoni Design – rappresenta un arco, con un drappeggio di fili (corde, metalli) di colore diverso a significare le diverse peculiarità delle industrie concorrenti. Per gli studenti misurarsi con lo staff di Cosmopack è stata una esperienza molto formativa: finalmente un progetto che avranno la possibilità di vedere realizzato dopo le tante simulazioni a cui sono chiamati ad esercitarsi nel loro corso di studi. Un momento importante in cui una grande Fiera internazionale e una Scuola Internazionale si sono avvicinate, nel segno della collaborazione creativa”.

Da non perdere gli appuntamenti in calendario per Cosmopack Forum, in programma al padiglione 15. Le ultime tendenze, i nuovi trend in crescita della cosmesi maschile e dell’ eco-sostenibilità sia nella formulazione che nel packaging dei prodotti beauty e le nuove tecnologie saranno tra gli argomenti trattati, grazie alla professionalità e alla competenza dei più importanti cabinets de tendences che modereranno i convegni: Beautystreams, Centdegres, Nelly Rodi, Groupe Carlin e Peclers Paris. Non mancheranno i focus sulle novità in termini di design di packaging cosmetico, a cura dell’Istituto Marangoni Design, le analisi di mercato, a cura di Mintel, e degli approfondimenti sulle nuove regolamentazione, sulla sicurezza, sugli aspetti legali e sulle linee guida tecniche, con il contributo di Cosmetica Italia, Polo Tecnologico della Cosmesi, l’Istituto Italiano di Imballaggio, l’Università di Pavia, SICC – Società Italiana Di Chimica e Scienze Cosmetologiche, CEPRA srl, società di consulenza e laboratorio d’analisi chimiche di Bologna, e lo Studio Legale Astolfi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO