(ansa) E’ sopravvissuta al virus Ebola, ma un taglio cesareo le è costato la vita. E’ morta l’infermiera liberiana Salome Karwah, nominata nel 2014 ‘Persona dell’anno’ dalla rivista Time per il suo straordinario lavoro in prima linea contro l’epidemia di Ebola in Africa. Il marito accusa i sanitari di non averla soccorsa tempestivamente per paura che fosse ancora infetta. La donna è deceduta a Monrovia, capitale della Liberia, il 21 febbraio scorso, dopo aver dato alla luce, il 17 febbraio, il suo quarto figlio, nato con taglio cesareo. (ansa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here